BOXE – Finisce il sogno del pugile montanarese Stefano Abatangelo (Loreni D. Pa. Sport, all boxing team) di riconquistare il titolo di campione italiano di professionismo di pugilato nella categoria dei medio massimi.

[su_slider source=”media: 99248″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Al palasport Maurizio Crisafulli di Pordenone ha perso ai punti contro il friulano Nicola Pietro Ciriani anche lui seguito dal promoter Mario Loreni.Incontro per la cronaca è terminato poco dopo la metà del settimo round quando sugli sviluppi di un attacco di Abatangelo che portava un gancio destro, nella prosecuzione dell’azione i due pugili vengono ha contatto con le teste per il friulano arriva una ferita profonda all’arcata sopraccigliare sinistra, arbitro fa intervenire il medico della riunione che ritiene che il match non può più continuare e l’arbitro dell’incontro Francesco Ramacciotti ritiene che la ferita sia stata causata dal contatto delle teste e non dal colpo portato da Abatangelo. In queste situazione il regolamento stabilisce che si vada alla lettura dei cartellini sino a quel momento e i tre giudici hanno stabilito il successo di Ciriani per due il punteggio era sul 78-75 invece per il terzo 77-76.

[su_slider source=”media: 125676,110138″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Sino a quel momento l’incontro era stato abbastanza senza mordente ed non era ancora entrato nel vivo nei primi sei round non vi erano stati azioni degne di note entrambi i pugili dopo gli attacchi cercavano subito di legare e non proseguire nell’azione e arbitro era costretto ad intervenire in continuazione. Dal settimo round vi era la percezione che Stefano stesse uscendo meglio del suo avversario dava impressione di stare meglio di Cirani che invece pareva a corto di energie. Negli altri incontri della riunione vi era incontro dove in palio si combatteva per il titolo internazionale WBC nei pesi mosca il campione in carica il marocchino ma con passaporto italiano Mohammed Obbadi ha ceduto per ko tecnico al settimo round contro il nicaraguense Cristofer Rosales.

Mentre nell’altro match con il titolo italiano nella categoria dei leggeri successo ai punti per Pasquale Di Silvo al termine di dieci riprese contro il siciliano Francesco Inverizio (100-89, 98-92. 98-91), che nelle ultime settimane ha sostituito indisponibile Davide Festosi. Nel sotto clou si sono svolti sei incontri; tra i leggeri Domenico Valentino ha superato Francesco Acatullo, tra i medi: Massimiliano Bragagnolo ha prevalso su Federico Mongardi, tra i pesi welter vittoria di Francesco Zilli contro Roberto Elce, nei super leggeri successo di Vlad Popescu contro Peter Mellar, nei pesi piuma vittoria di Calogero Galici contro Giuseppe Buccello infine nei super Piuma vittoria di Michele Broilli contro Petcu Nicusor.

[su_slider source=”media: 119356,116078″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[su_slider source=”media: 100996,100993″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here