sabato 15 Maggio 2021
sabato, Maggio 15, 2021
spot_img

VILLANOVA D’ASTI – “Furbetti del cartellino”: nei guai il Comandante della Polizia Locale

VILLANOVA D’ASTI – Nella mattinata di mercoledì 18 ottobre personale del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Asti ha eseguito, nell’ambito di indagini delegate dalla Procura di Asti, la misura cautelare personale del divieto di dimora fuori dal Comune di Torino, disposta dal Giudice delle Indagini Preliminari, nei confronti del Comandante della Polizia Locale del Comune di Villanova d’Asti (AT), gravemente indiziato per il reato di truffa aggravata e continuata in danno del Comune.

[su_slider source=”media: 99248″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Indagato, in concorso, anche un agente di polizia locale. Perquisiti gli uffici del Comando di Polizia Locale. Le indagini hanno permesso di accertare l’esistenza di un’abituale e sistematica condotta illecita realizzata mediante false certificazioni delle presenze giornaliere in servizio (irregolare utilizzo del “badge” magnetico) al fine di far risultare la presenza dei pubblici ufficiali sul luogo di lavoro, quando, in realtà, erano assenti. Ulteriori approfondimenti investigativi hanno confermato che la simulazione delle presenze in servizio attraverso la medesima condotta truffaldina si protraeva quantomeno dall’ottobre 2015.

[su_slider source=”media: 125676,110138,119356″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Il danno complessivo causato dai due pubblici ufficiali infedeli alle casse dell’Ente Pubblico, per indebita percezione della retribuzione, è pari a circa 4.900 euro, addebitabili per € 4.600 al Comandante per circa 166 ore di lavoro non prestate e per la restante somma all’agente per 16 ore di lavoro pure non effettuate.

[su_slider source=”media: 100996,100993,116078″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img