spot_img
domenica 26 Settembre 2021
domenica, Settembre 26, 2021

SAN FRANCESCO AL CAMPO – Iniziativa del Lions Club Valli di Lanzo su “ Etica e Societa’ “

SAN FRANCESCO AL CAMPO – Il Lions Club Valli di Lanzo, presieduto da Carlo Borgarello, intende riprendere alcuni temi che furono oggetto di approfondita analisi da parte del Club circa 30 anni fa.

[su_slider source=”media: 99248″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Esattamente 27 anni or sono il Club, nel solco di una tradizione già allora consolidata di services c.d. di opinione, si occupò, con una serie di incontri ad alto livello, del rapporto tra etica e società, prendendo atto dei cambiamenti epocali che i segni dei tempi già facevano intravvedere e che avrebbero molto presto posto nuovi interrogativi.

In particolare venero allora affrontati i rapporti tra una scienza medica sempre piu’ spregiudicata nel confronto con le sensazionali scoperte nel campo della manipolazione genetica. Questo tema ed altri che riguardavano le conseguenze delle ondate migratorie, che con incredibile capacità profetica si preannunciavano ai confini del mando occidentale ed i temi legali all’uso ed abuso dei mezzi di informazione e i modi di fare giornalismo, portarono oltre che ad una serie di interessanti conferenze, alla pubblicazione di un opuscolo intitolato “Etica e Società”.

[su_slider source=”media: 125676,110138,119356″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Il Lions Club Valli di Lanzo ha pertanto dato inizio ad una serie di conferenze, alcune delle quali saranno aperte al pubblico, per riprendere qui temi a quasi trent’anni di distanza .

La prima serata si è tenuta il 03/10/2017 presso il Romantik Hotel Furno di San Francesco al Campo sul tema della Bioetica in campo medico, che ha visto come relatore il Prof. Enrico Larghero dell’Università di Torino, Presidente dell’ Ass. Bioetica e Persone. Gruppo Cattolico Interdisciplinare e V. Direttore del Centro Cattolico di Bioetica, direttore scientifico di numerosi convegni e autore di numerose pubblicazioni.

[su_slider source=”media: 124101″ limit=”100″ link=”image” target=”blank” width=”730″ height=”180″ title=”no” arrows=”no” pages=”no” mousewheel=”no” autoplay=”0″ speed=”0″]

Il Prof. Larghero ha brillantemente illustrato, con rigore scientifico alcune delle varie e articolate problematiche che lo sviluppo della ricerca medica e della genetica si pongono di fronte all’esercizio quotidiano della professione medica.

I Grandi progressi della ricerca scientifica hanno portato l’uomo a livelli di qualità di vita inimmaginabili nel passato. Ma tali scoperte pongono seri problemi etici in merito ai limiti che si debbono porre a tale ricerca e alle sue molteplici e non sempre virtuose applicazioni. Ciò vale per l’inizio della vita (vedasi la c.d. fecondazione in vitro) così come per il fine vita, con i problemi legati al concetto di accanimento terapeutico, di diritto al rifiuto delle cure e di soggetto titolare delle decisioni piu’ gravi ecc.

[su_slider source=”media: 100996,100993,116078″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Il Prof. Larghero non ha fornito soluzioni definitive, ma ha stimolato in ognuno dei presenti interrogativi latenti che ora, la esposizione scientifica e “neutra” della varie problematiche, consentirà di affrontare con una maggiore presa di coscienza e consapevolezza della complessità dei problemi etici che interessano l’opera dei medici e la vita di ognuno di noi.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img