spot_img
lunedì 20 Settembre 2021
lunedì, Settembre 20, 2021

VOLPIANO – “No Mafia 2017 – Tutti i giorni, senza essere eroi”

VOLPIANO – L’associazione Toto di Volpiano organizza la quinta edizione de festival culturale No Mafia, nato dall’impegno di un gruppo di giovani volpianesi per portare al centro dell’attenzione il tema della legalità, in paese e dentro le scuole.

Il comune di Volpiano, apprezzando i contenuti, si è fatto promotore dell’iniziativa che così è cresciuta di anno in anno e ha potuto ospitare, durante le giornate, autori e ospiti di livello nazionale; nel 2015 insieme a Torino Spiritualità e Teatro Contesto ha anche prodotto uno spettacolo teatrale “Il mare a cavallo”, che ancora oggi, a distanza di due anni, viaggia e va in scena in numerose città d’Italia.

Quest’anno il fil rouge della rassegna sarà la quotidianità. Ci sono le storie degli esempi più conosciuti e quelle di persone dimenticate, ma soprattutto la consapevolezza che non serve essere famosi o importanti, che ognuno di noi può fare delle scelte, più o meno grandi, per tutelare la legalità e non dar spazio alla mentalità mafiosa. Tutti i giorni, senza essere eroi. Evento organizzato in collaborazione con il comune di Volpiano, con il comune di Settimo Torinese e numerose associazioni locali, dalla Pro Loco Volpiano al Club House.

Avrà numerosi eventi, serali e aperti al pubblico, ma anche dentro le scuole. Perché a noi piace coinvolgere tutti, dagli studenti ai pensionati delle associazioni! Ospiti: Sandro De Riccardis, Paola Bellone, Fonderie Ozanam, Christian Di Domenico, Gianluca Orrù, Giulio Calosso, Maria José Fava, Alessandro Previati Dal 16 ottobre al 24 ottobre 2017, Sala Polivalente (via Trieste 1) – Volpiano 26 ottobre 2017, Sala Levi (Biblioteca Archimede) – Settimo Torinese.

La mafia siamo noi – incontro con l’autore Sandro De Riccardis
lunedì 16 ottobre ore 21 – Sala Polivalente di Volpiano Letture a cura di Antonella Delli Gatti

La mafia siamo noi quando non ci chiediamo “Io che cosa posso fare?” nel luogo in cui siamo, nel tempo che viviamo, nel degrado delle nostre città, nel nostro quartiere, nel cortile del nostro condominio. Siamo noi quando con i nostri like su Facebook ci sentiamo dalla parte dei giusti, in una battaglia che non stiamo combattendo.Durante la giornata Sandro De Riccardis incontrerà gli studenti delle scuole medie di Volpiano e delle scuole superiori di Settimo Torinese

Tutti i nemici del procuratore – incontro con l’autrice Paola Bellone
mercoledì 18 ottobre ore 21 – Sala Polivalente di Volpiano Letture a cura di Antonella Delli Gatti

26 giugno 1983. Alcuni sicari uccidono a colpi di pistola il Procuratore capo di Torino. Il delitto viene archiviato come omicidio di ’ndrangheta, ma le indagini portano alla luce una fitta trama di relazioni pericolose tra esponenti della criminalità organizzata, indagati eccellenti delle inchieste ‘scandalo’ coordinate da Bruno Caccia e – ciò che è più grave – pezzi della magistratura. Un capitolo sconcertante della recente storia giudiziaria italiana, un capitolo ambientato a pochi chilometri da casa nostra.

Musica e sapori: la scelta che ci piace
venerdì 20 ottobre ore 19.30 – Sala Polivalente di Volpiano

L’intenzione della cena è scardinare qualche stereotipo, ma soprattutto dimostrare che si possono “portare in tavola” tematiche importanti anche nella quotidianità: la legalità è un piatto appetibile in tutte le salse! Quest’anno abbiamo introdotto una novità: oltre alla Pro Loco Volpiano che ci sostiene da sempre, saranno nostri partner le Fonderie Ozanam, una realtà torinese ricca di idee gustose e solidali, in cui i ragazzi provenienti dai corsi (soggetti svantaggiati, minori a rischio, extracomunitari, malati psichiatrici) possono mettersi alla prova in maniera collaborativa e professionale ma allo stesso tempo divertente. Prenotazione obbligatoria entro il 17/10 al 338 2819800 – prezzo 15 euro adulti, 8 euro bambini

A seguire, alle 21:30, concerto dei Re-Beat. Perché anche chi fa antimafia si diverte! 3U Parrinu – La mia storia con Don Pino Puglisi ucciso dalla mafia Spettacolo teatrale scritto, diretto e interpretato da Christian Di Domenico domenica 22 ottobre ore 21 – Sala Polivalente di Volpiano

Il 15 settembre del 1993, davanti al portone di casa, Don Puglisi veniva ucciso dalla mafia. In un posto abbandonato dallo Stato, dove tutto viene controllato dalle famiglie mafiose, don Pino era entrato con la sua semplicità, il suo sorriso dolce, il suo amore per la giustizia, la legalità, la solidarietà. Si era rifiutato di far gestire le feste patronali ai boss e durante le omelie, di fronte agli stessi mafiosi seduti sui banchi della parrocchia, don Pino parlava della necessità di ribellarsi alla mafia. Tra fatti di cronaca, politica e lotta alla mafia, il racconto della vita del parroco di Brancaccio, che Di Domenico conobbe e frequentò fin da bambino.

Parlare di mafia è ancora possibile? Proiezione del documentario “Tuca Nen”
martedì 24 ottobre ore 21 – Sala Polivalente di Volpiano

Volpiano, il processo Minotauro, il danno di immagine e il documentario per riabilitare l’immagine del paese. Cosa significa oggi parlare di mafia? Il documentario – realizzato con i soldi ottenuti grazie alla costituzione come parte civile del comune di Volpiano – verrà proiettato in anteprima assoluta davanti ai cittadini. A seguire dibattito con il Gianluca Orrù (regista del docufilm), Maria José Fava (referente di Libera Piemonte), Giulio Calosso (avvocato che ha seguito la partecipazione di Volpiano nelle vicende processuali), Alessandro Previati (giornalista della Stampa e di realtà locali, intervistato all’interno del documentario).

Mostra Multimediale “Parlare di Mafia”

dal 16 ottobre al 25 ottobre – durante gli eventi (o il sabato mattina per le scuole) Sarà possibile visitare la mostra multimediale “Parlare di Mafia”: attraverso alcuni percorsi, immagini e aree multimediali sarà possibile riflettere su alcune tematiche importanti – il giornalismo, le leggi, i processi, la ricerca di verità – e ricordare l’operato di alcune vittime di mafia. Una sezione, in particolare, è dedicata alle donne. Il filo conduttore, è la parola. Un’arma potentissima e alla portata di tutti!

——

No Mafia OFF Proiezione de “La nostra terra” di Giulio Manfredonia giovedì 26 ottobre ore 21 – Sala Levi, Biblioteca Archimede di Settimo Torinese

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img