venerdì 25 Giugno 2021
venerdì, Giugno 25, 2021
spot_img

RIVAROLO CANAVESE – Nasce il Comitato Pro Circonvallazione (FOTO)

Membri fondatori sono Flavio Vacca, Graziano Colacicco e Alberto Gallo Lassere (ex comandante della Polizia Locale), con la consulenza tecnica di Aldo Raimondo

RIVAROLO CANAVESE – In città sta nascendo un nuovo comitato denominato “Comitato Pro Circonvallazione”.

Membri fondatori sono Flavio Vacca, Graziano Colacicco e Alberto Gallo Lassere (ex comandante della Polizia Locale), con la consulenza tecnica di Aldo Raimondo.
Il neo comitato e i loro obiettivi sono stati presentati ufficialmente ieri alla stampa.

Lo scopo è spingere alla realizzazione del tratto di circonvallazione che dalla rotonda di piazza Massoglia (piazza del mercato), si connette con la rotonda posta sull’ex statale 460, tra i comuni di Salassa e Rivarolo, scorrendo alle spalle di Vesignano e del Polisportivo Comunale, tagliando fuori, di fatto il centro città.

[su_slider source=”media: 99248″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Circonvallazione che è prevista nell’attuale piano regolatore, ma che è stata stralciata dalla proposta tecnica al progetto preliminare di variante generale del Piano Regolatore approvata in Consiglio Comunale circa una settimana fa.

Il comitato nasce proprio per riproporre la realizzazione della circonvallazione per quattro motivi fondamentali: la sicurezza, ossia per ridurre il traffico veicolare ed i rischi per i cittadini; ridurre l’inquinamento in città causato dal traffico veicolare; sostenibilità intesa come riduzione dei costi di manutenzione delle strade del centro cittadino e, infine, per facilitare il traffico sull’asse nord sud della ex statale 460 per tutto l’alto canavese.

[su_slider source=”media: 110138,119356″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

«Innanzitutto cercheremo di farci conoscere attraverso i social e posizionando un gazebo nei giorni di mercato – spiegano i membri del comitato – sensibilizzeremo i cittadini sulla questione, incontreremo gruppi e associazioni nonché le istituzioni locali, provinciali e regionali; raccoglieremo firme e presenteremo le osservazioni al riguardo per la proposta preliminare di variante al Piano Regolatore.»

[su_slider source=”media:109265,109272″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

GUARDA LE FOTO

[su_slider source=”media: 100996,100993,116078″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

spot_img
spot_img
spot_img