VOLPIANO – Dall’incontro avvenuto ieri con i vertici Comital, è emerso che l’azienda non ritirerà la procedura. Ha invece confermato i licenziamenti collettivi dei 138 dipendenti.

Pare però che si siano manifestazione di interesse da parte di due gruppi, uno cinese e un secondo italiano.

Oggi è previsto un incontro in Regione.

“Inaccettabile la decisione della proprietà Comital di non ritirare la procedura di licenziamento per 138 lavoratori dello stabilimento di Volpiano. – Afferma il Movimento Cinquestelle – Una decisione assurda visto che riguarda una realtà produttiva in cui non mancano commesse e competenze e ben servita dal punto di vista logistico. Vista l’assoluta mancanza di dialogo con i vertici aziendali è arrivato il momento che la Regione Piemonte favorisca, con tutti gli strumenti a disposizione, l’acquisto dello stabilimento da parte di eventuali soggetti interessati in modo da salvare tutti i posti di lavoro. In questa delicata fase di transizione – conclude – chiediamo all’assessorato al Lavoro la massima attenzione e piena trasparenza in relazione alle probabili trattative con gli acquirenti.”

[su_slider source=”media: 99248″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[su_slider source=”media: 110138,119356″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[su_slider source=”media:109265,109272″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[su_slider source=”media: 100996,100993,116078″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here