sabato 15 Maggio 2021
sabato, Maggio 15, 2021
spot_img

VERCELLI – Controlli sull’abusivismo commerciale; ordinanza temporanea di chiusura per una tabaccheria

VERCELLI – La Polizia di Stato, nei giorni scorsi, ha eseguito un provvedimento di chiusura disposto con sentenza del Tribunale di Vercelli, Sezione Civile, nei confronti di una nota Tabaccheria del capoluogo, situata in Corso Palestro, munita di regolare Licenza del Questore della Provincia di Vercelli per l’esercizio del gioco di scommesse su eventi sportivi.

La chiusura è stata disposta a seguito dell’accertata violazione del divieto di consentire la partecipazione ai giochi pubblici con vincita in denaro ai minori di 18 anni, violazione punita dalla norma con una sanzione amministrativa pecuniaria da 5.000 a 20.000 euro e la chiusura dell’esercizio commerciale, del locale o, comunque, del punto di offerta del gioco da 10 fino a 30 giorni.

L’infrazione era stata accertata dal personale della locale Guardia di Finanza nel 2014 quando aveva trovato,  all’interno del locale, un minore che stava utilizzando il servizio di scommesse; la titolare della tabaccheria era stata sanzionata secondo normativa di legge.

[su_slider source=”media: 99248″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Il titolare dell’esercizio commerciale aveva presentato opposizione in tribunale nei confronti dell’ingiunzione dei Monopoli di Stato e la predetta Sezione Civile del Tribunale di Vercelli si è pronunciata in favore dei Monopoli di Stato: la tabaccheria, oltre al pagamento della sanzione amministrativa pecuniaria, dovrà osservare un periodo di chiusura di 10 giorni e l’ulteriore sospensione per 30 giorni del servizio di gioco con apparecchiature del tipo 110 comma 6 T.U.L.P.S. (le c.d. NEW SLOT).

Il provvedimento di chiusura è stato notificato da personale dalla Squadra Amministrativa della Divisione P.A.S.I. della locale Questura.

[su_slider source=”media: 110138,119356″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Qualche giorno dopo, inoltre, Il personale della Squadra Amministrativa, nell’ambito del contrasto all’abusivismo commerciale, ha sottoposto a controllo un esercizio di somministrazione alimenti e bevande sito nel comune di Santhià.

L’esercizio commerciale, gestito da una società del milanese con a capo una cittadina Cinese, è stata sanzionato per un importo totale di circa 5mila euro. Sono state accertate, oltre a violazioni di pubblica sicurezza, anche violazioni di carattere amministrativo inerenti le condizioni igienico sanitarie.

[su_slider source=”media:109265,109272″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[su_slider source=”media: 100996,100993,116078″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img