TORINO – Aveva commesso almeno rapine tra i mesi di febbraio e marzo 2017, a danni di prostitute.

Dopo l’ultima, avvenuta lo scorso 30 luglio, è stato fermato. Anche questa volta, la vittima designata era una cittadina straniera. L’uomo, dopo averla avvicinata in corso Traiano, simulando di essere interessato ad una prestazione sessuale, l’aveva fatta salire in auto; qui, dopo pochi metri le aveva puntato un taglierino alla gola e le aveva preso la borsetta.

Con l’auto ancora in movimento, il rapinatore aveva aperto la portiera lato passeggero e l’aveva scaraventata fuori dall’abitacolo, fuggendo poi a velocità elevata. Grazie alle tempestive indagini condotte dagli agenti del Commissariato Barriera Nizza a partire dalle testimonianze rese dalle vittime, nella notte di ferragosto si è giunti al fermo di indiziato di delitto nei confronti di Giovanni Manfredi, 44 anni, di Moncalieri.

Advertising App ON 2

La perquisizione della sua autovettura ha portato al ritrovamento di un taglierino e di una bomboletta spray al peperoncino, che sono stati sequestrati. Inoltre, è stato trovato anche un telefono cellulare provento di rapina avvenuta a lo scorso marzo nei confronti di una cittadina rumena di 26 anni. Lo stesso è stato riconosciuto, inoltre, mediante individuazione fotografica come l’autore materiale di altre tre rapine, avvenute sempre ai danni di prostitute, nei mesi precedenti, con la medesima modalità.

L’uomo, che aveva scontato un periodo agli arresti domiciliari terminato solo nel mese di dicembre 2016, è stato sottoposto a fermo di P.G. per le rapine commesse e si trova attualmente in carcere.

Associazione Primo Contatto definitivo 700X100
Allianz 2 modifica jpeg
Monalisa Ozegna 700×100 2
Monalisa Ozegna ok 700×100
Banner_730x100
Original Marines
mafish nuovo 730×100

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here