CASELLE – Questa mattina, lunedì 21 agosto, i militari della Stazione Carabinieri di Caselle, a seguito di mirata attività investigativa, hanno arrestato in flagranza di reato S.R., impiegato, incensurato di 26 anni, residente Caselle Torinese, perché durante la perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di 136 piante cannabis, alte da 10 a 350 centimetri, coltivate nel proprio giardino.

Durante la perquisizione, i militari hanno anche sequestrato un bilancino elettronico di precisione e 1.350 euro, presunto provento dell’attività di spaccio.
Terminate le formalità di rito, il giovane è stato posto agli arresti domiciliari, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

 

[su_slider source=”media: 99248″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

AGGIORNAMENTO – Secondo un famigliare dell’arrestato, si tratterebbe di canapa industriale, quindi in totale assenza di sostanza illegale, i cui semi sono stati acquistati regolarmente da AssoCanapa. Sono ora in corso le analisi sulle piante e le verifiche da parte dei Carabinieri per accertare se si tratti di “canapa industriale” o di “marijuana”.

Per quanto riguarda il sequestro delle piante di cannabis, il P.M. ha disposto gli arresti domiciliari perché la persona non era in possesso della prevista documentazione.

GUARDA LE FOTO

[su_slider source=”media: 110138,119356″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[su_slider source=”media:109265,109272″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[su_slider source=”media: 100996,100993,116078″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here