VIÙ -Dieci categorie in gara, duecento equipaggi con oltre trecento atleti ai nastri di partenza, migliaia tra tecnici e visitatori.

Advertising App ON 2

 

Questi i numeri della tre giorni di sport che, da venerdì 28 a domenica 30 luglio, ha coinvolto Viù e le Valli di Lanzo con la grande festa dei trentacinquesimi Campionati Europei di Speed Down.

Una tre giorni inaugurata dalla cerimonia di venerdì pomeriggio, con la sfilata per le vie del paese a cui hanno preso parte atleti, rappresentanti della Federazione internazionale, tanti curiosi, appassionati, numerosi sindaci della Comunità montana e autorità. Tra queste, anche l’assessore regionale allo Sport Giovanni Maria Ferraris, il quale ha commentato: “L’idea di ospitare a Viù questo particolare evento mi ha convinto subito e la coloratissima folla internazionale qui presente dimostra che abbiamo fatto centro. Con lo Speed Down  abbiamo offerto un’occasione in più per far conoscere a livello nazionale e internazionale la straordinaria bellezza del nostro territorio montano e delle Alpi Graie”.

Associazione Primo Contatto definitivo 700X100
Allianz 2 modifica jpeg

 

Ed è proprio su queste montagne, sui 1.864 metri di pista tra le località Pianlento e Pavaglione, che i migliori driver provenienti da Belgio, Francia, Germania, Lettonia, Repubblica Ceca, Spagna, Svizzera e Italia si sono dati battaglia per aggiudicarsi il titolo continentale. Una competizione in cui gli atleti della nazionale hanno saputo dimostrare il loro valore, conquistando ben diciassette medaglie, di cui dieci ori e tre podi completi.

Per l’assessore Ferraris:“I Campionati europei di Speed Down, patrocinati e sostenuti dalla Regione, dimostrano che il Piemonte è una terra in cui si può praticare sport a 360 gradi. Iniziative come questa ci consentono di aprire le porte ad un pubblico sempre più internazionale, dando al territorio l’opportunità di farsi apprezzare per le bellezze naturali e paesaggistiche attraverso uno sport originale e di tradizione. Un connubio virtuoso capace di generare anche importanti ricadute sulla splendida cittadina di Viù e più in generale sulle Valli di Lanzo”.

Monalisa Ozegna 700×100 2
Monalisa Ozegna ok 700×100

Lo Speed Down, disciplina adrenalinica ed eco-compatibile, è parte della tradizione viucese. Una peculiarità grazie alla quale sarà possibile attrarre sempre maggiori flussi turistici legati a questo sport.

“Il turismo sportivo – conclude Ferraris – è di certo una carta vincente per il rilancio di questo magnifico territorio. Il nutrito pubblico che ho visto in questi giorni conferma che abbiamo intrapreso la strada giusta per valorizzare un’eredità naturale di paesaggi, montagne che caratterizzano la nostra regione. Il mio ringraziamento personale va quindi al comitato organizzatore ma anche a tutti i numerosi volontari, agli amministratori locali e a quanti quotidianamente si adoperano per promuovere il virtuoso connubio di sport e patrimonio naturale. Questo è il Piemonte che amo e in cui mi riconosco: una terra di sport e di passione!”.

Banner_730x100
Original Marines
mafish nuovo 730×100

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here