RIVAROLO CANAVESE – È stato approvato, al termine di un faticoso consiglio comunale, il nuovo regolamento relativo alle sedi delle associazioni.

Poco prima di discutere il punto, l’ultimo all’ordine del giorno, Renato Navone consigliere di minoranza del gruppo Rivarolo e Frazioni, appoggiato dagli altri gruppi di opposizione, aveva chiesto il rinvio del punto perchè «Con il regolamento – ha affermato Navone – non ci è stato fornito l’elenco delle associazioni né le tabelle, quindi non abbiamo potuto analizzare la questione, né discuterne.»

«Mi stupisce questa proposta iniziale. – ha ribattuto l’assessore Costanza Conta Canova – Ne abbiamo discusso durante le commissioni e con le associazioni che hanno sede. Fuori luogo dire che non c’è stata condivisione. Credo che sia controproducente proseguire questo stato di limbo dell’uso delle sedi comunali. Tariffe e bando avviso pubblico non sono allegati. Per quanto concerne i numeri se ne parlerà prossimamente; era concesso di portare emendamenti migliorativi ma non sono stati portati. Questo regolamento non è un capriccio dell’amministrazione, ma è per essere nella legalità.»

Advertising App ON 2

Il rinvio è stato votato dalla maggioranza, che ha quindi deciso di discutere il punto nell’immediato.

Il nuovo regolamento comporta per le associazioni, un canone d’affitto che verrà abbattuto del 60%; un’ulteriore 20% di abbattimento verrà concesso in base alle attività che svolgono le associazioni per la città e un altro 20% se verranno effettuate delle opere straordinarie alla sede. Sedi libere potranno venire assegnate tramite “avviso pubblico” al quale potranno partecipare tutte le associazioni, con la facoltà della giunta di adottare un metodo discrezionale tra le associazioni che si propongono, che potranno scegliere tra il versamento di una normale cauzione o la stipula di una polizza fideiussoria assicurativa.

Le associazioni verranno esonerate dal pagamento della tari che resterà in carico al Comune, e dovranno solo pagare le utenze di loro competenza (energia elettrica, acqua…).
«Il canone d’affitto – ha proseguito Conta Canova – potrà essere abbattuto fin dall’inizio del 100% in alcuni casi particolari.»

Associazione Primo Contatto definitivo 700X100
Allianz 2 modifica jpeg

«Nulla di personale contro assessorato o uffici, – ha commentato Marina Vittone, Consigliere di minoranza di Rivarolo Sostenibile – ma rispetto a due anni fa quando ci fu un grandissimo confronto è un regolamento totalmente diverso, rielaborato , con un taglio dato da un funzionario abituato a Moncalieri che male calza alla nostra realtà associativa. Pare che voi abbiate capito che le associazioni di volontariato rappresentano un patrimonio che porta valore sociale a fronte del valore economico, ma reintroducete il canone di affitto che noi chiediamo nuovamente di abbattere del tutto. Ho deciso di non portare emendamenti perchè non voglio giocare al ribasso, bensì fare osservazioni tecniche e politiche in questa sede. Lo scopo non mi pare quello di riordinare la materia, ma di ottenere risorse economiche dai sodalizi. Si introduce distinzione in base alle attività svolte quindi al merito discrezionalità all’ amministrazione. Le associazioni non possono essere costrette a fare attività solo per ottenere sgravi. Per quanto riguarda l’abbattimento al 100% arriveranno in pochi, perchè le associazioni hanno pochissime risorse e non possono toglierle dagli eventi per effettuare opere di manutenzione straordinaria.»

Pronta la risposta dell’assessore Conta Canova: «Il canone verrà abbattuto al 100% sulla discrezionalità della giunta, come è scritto nel regolamento. Non per il valore intrinseco dell’associazione ma per il valore di ricaduta per la città.»

D’accordo con la discrezionalità dell’assegnazione di eventuali sedi non ancora occupate, il Consigliere di Riparolium Martino Zucco Chinà: «Serve per salvaguardare quelle che sono le associazioni storiche della città.»

Il consigliere Alessandro Chiapetto, del Movimento Cinquestelle, ha invece presentato degli emendamenti. Dopo una pausa della seduta, sono stati accolti dal Segretario Comunale e discussi.

Monalisa Ozegna 700×100 2
Monalisa Ozegna ok 700×100

Tra gli emendamenti proposti, uno riguardava la percentuale di abbattimento del canone, che Chiapetto proponeva di alzare dal 60 all’80% e portare le altre due possibilità di abbattimento al 10%, in modo da fare avvicinare ulteriormente le associazioni al 100%. Emendamento che ha avuto voto contrario sia dalla maggioranza che dal Consigliere Vittone che, pur rispettando il collega, chiedeva l’abbattimento totale del canone. Ritirato invece l’emendamento relativo alla fideiussione perchè, come spiegato dall’assessore Conta Canova, «è una possibilità in più che può agevolare l’associazione che, invece di versare la cauzione per la cifra richiesta, pagherà la fideiussione che comunque ha un importo più basso.»

Al termine della discussione, il regolamento è stato approvato con il voto favorevole della maggioranza, astenuti Aldo Raimondo e Martino Zucco Chinà, contrari Marina Vittone e Alessandro Chiapetto.

Banner_730x100
Original Marines
mafish nuovo 730×100

GUARDA IL VIDEO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here