BORGIALLO – Confermato anche quest’anno il successo del Borgiallo Blues Festival, alla sua quinta edizione.

Grande afflusso di pubblico giunto quasi esclusivamente, per ascoltare blues. Organizzato dall’associazione culturale Diversa-Mente, ogni anno stupisce per le eccellenze musicali che calcano il palco.

Artista principale di questa edizione, un grande nome del panorama blues a livello mondiale: Bob Malone Band. Bob Malone è un virtuoso dei tasti, ha suonato con artisti di altissimo livello, come Ringo Starr e Bruce Springsteen, e dal 2010 si esibisce insieme a John Fogerty, leader dei Credence Clearwater Revival. Ha all’attivo 7 album, un’enormità di premi e riconoscimenti e può contare concerti in tutto il mondo. Il suo stile, che mischia il rock’n roll con elementi della scena di New Orleans e Detroit, due città che hanno visto nascere il blues, ha catturato letteralmente il pubblico e riscosso moltissimi applausi.

Advertising App ON 2

Ad accompagnare Bob Malone (per tutta la tourneè europea), Stefano Sanguigni alla chitarra elettrica, Mario Guarini al basso e Edoardo Tancredi alla batteria e cori.

Ma il Festival era iniziato già dal pomeriggio, con un mercatino di musica ed artigianato e con un intrattenimento musicale, ovviamente blues, per le vie di Borgiallo. Inaugurata la mostra “Facce da Blues. Ritratti di bluesmen famosi” curata dall’artista Enzo Palombella che ha riprodotto ritratti di musicisti in bianco e nero. Sul palco il primo a salire è stato Beppe “Bup” Rainero con un seminario sulla cigar box, uno strumento musicale rudimentale costruito dagli afroamericani nelle piantagioni ed utilizzato per suonare nelle piantagioni.

Banner_730x100
Original Marines
mafish nuovo 730×100

Successivamente si è tenuta la presentazione in anteprima del libro “Istrioni e sirene. Grandi voci d’America tra jazz, blues, soul, gospel, country & western, pop e rock’n roll”, dello scrittore e musicista Luciano Federighi.

Il primo gruppo a salire sul palco sono stati i Dodo & Charlie. Dodo “Harmonica Kid” Belcastro è un autentico musicista di strada , un talentuoso dell’armonica e della drum-machine a pedali. Carlo Prandi, detto Charlie, è voce e chitarra, strumento che suona da sempre e che l’ha portato a suonare con diverse formazioni a partire dagli anni ’70.

Monalisa Ozegna 700×100 2
Monalisa Ozegna ok 700×100

A seguire i Fratelli Tabasco. Avevano già suonato alla seconda edizione del festival, ma in tre anni di strada questo gruppo ne ha fatta e sono stati tanti i risultati raccolti: un disco, concorsi vinti e tante esibizioni live in Italia. Il Borgiallo Blues Festival si è poi concluso, come da tradizione, presso La Piola con una jam session blues libera.

La manifestazione si svolta senza intoppi grazie anche al servizio e al supporto della Protezione Civile La Fenice.

Associazione Primo Contatto definitivo 700X100

GUARDA IL VIDEO

GUARDA LE FOTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here