ALBA – Risultati di rilievo sono stati conseguiti dai Carabinieri della Compagnia di Alba nel fine settimana appena concluso al termine di un servizio straordinario di controllo del territorio volto alla prevenzione e contrasto dei reati predatori nonché sul rispetto del Codice della Strada.

Nello specifico:

i militari della Stazione di Alba hanno deferito in stato di libertà una ragazza classe 2002 per uso di atto falso. La minore, durante un controllo di polizia per identificazione, ha fornito una carta d’identità falsa con la sua foto ma con dati anagrafici sbagliati. La carta d’identità è stata sequestrata e lei denunciata.

I carabinieri di Corneliano hanno denunciato per truffa, ricettazione e falsità in scrittura privata un albese classe 1972. Dopo un’attenta attività investigativa posta in essere dai Carabinieri si è accertato che l’uomo aveva venduto un ciclomotore per circa 1000 euro, rubato nel giugno di quest’anno a Torino, ad un’ altra persona. Il “furbetto” per nascondere la natura furtiva del mezzo, aveva punzonato il telaio e modificato il libretto di circolazione. Lo scooter è stato riconsegnato all’avente diritto e l’uomo dovrà rispondere di ricettazione, truffa e falso di fronte al tribunale di Asti

Advertising App ON 2

I militari della Stazione di Diano Alba hanno deferito per ricettazione una donna macedone poiché è stata trovata in possesso di uno smartphone provento di un furto in abitazione avvenuto qualche mese fa a Diano d’Alba. I Carabinieri stanno ricostruendo eventuali legami tra il furto e il possesso del cellulare.

Nel Complesso i Carabinieri della Compagnia di Alba nel fine settimana hanno ritirato 3 patenti di guida tutte poiché il tasso di alcol nel sangue era superiore ai limiti consentiti.

Associazione Primo Contatto definitivo 700X100
Monalisa Ozegna 700×100 2
Monalisa Ozegna ok 700×100
Banner_730x100
Original Marines
mafish nuovo 730×100

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here