spot_img
venerdì 17 Settembre 2021
venerdì, Settembre 17, 2021

VALPERGA – In Consiglio variazioni del bilancio e piano regolatore: Arimondo e Brunasso nuovamente assenti (VIDEO)

VALPERGA – I consiglieri di opposizione di Primavera a Valperga, Davide Brunasso e Chiara Boggio e di Impegno Civico, Giuliano Arimondo, disertano per la seconda volta consecutiva la seduta del Consiglio comunale.

All’ordine del giorno l’approvazione di due variazioni del bilancio e della variante al piano regolatore.

[su_slider source=”media: 99248″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

 

Le motivazioni che hanno spinto le due minoranze a non presenziare all’adunanza sono state esplicitate in un comunicato stampa: “Dopo aver fatto approvare un regolamento concepito per mettere il bavaglio alle opposizioni – si legge nel testo- ora il Sindaco vorrebbe con qualsiasi pretesto omettere di dar risposta alle minoranze su temi che impongono una discussione tempestiva e non già a distanza di mesi. Per perseguire tale intento l’amministrazione, nelle delibere di Giunta, cita appigli normativi a casaccio e qualifica varianti al Piano regolatore ciò che per legge non costituisce variante strutturale e dunque impeditivo ad una discussione in Consiglio di interpellanza e mozioni”.

Questo un breve assaggio della lunga missiva che lancia molte altre reprimende alla giunta. Non essendo stata letta in aula Francisca non ha potuto replicare se non, in modo indiretto durante un dialogo con Walter Sandretto, solo alle questioni sollevati proprio dallo stralcio sopracitato. “Come già ribadito e come prevede il regolamento- ha spiegato Francisca- quando si discute di bilancio e del piano regolatore non sono previste le interrogazioni. Queste saranno affrontate nel prossimo Consiglio comunale”.

[su_slider source=”media: 110138″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

 

Entrando nello specifico degli argomenti trattati, l’assessore Ivo Chabod ha illustrato le due variazioni al bilancio all’ordine del giorno: grazie ad un avanzo di 34.000 euro previsto nel bilancio consuntivo saranno investiti rispettivamente 12.000 euro per l’acquisto di attrezzature per il centro anziani e 22.000 euro per ultimare i nuovi spogliatoi degli impianti sportivi. Inoltre il Comune grazie alla partecipazione ad un bando regionale ha ottenuto un contributo a fondo perduto di 59.220 euro per mezzo del quale sarà possibile terminare i lavori di rimozione dell’amianto presente nel secondo lotto del cimitero.

[su_slider source=”media: 109265,109272″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

In assenza di Arimondo e Brunasso a scaldare l’assemblea ci ha pensato Walter Sandretto nel momento in cui si doveva approvare la variante al piano regolatore. Questa è stata illustrata dai tecnici incaricati dal Comune che, dopo aver ricevuto le osservazioni di alcuni cittadini, hanno presentato nella serata le loro controdeduzioni. Lo scontro è avvenuto sull’area verde nei pressi di via Poletto che verrà trasformata in un parcheggio e in relazione alla quale vi è la richiesta da parte di diversi cittadini di interventi sulla sede stradale in coincidenza del punto dove sorgerà la nuova area di sosta.

[su_slider source=”media: 100996,100993,116078″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

I tecnici hanno tuttavia sottolineato come l’apporto di eventuali migliorie della carreggiata non rientri nei requisiti pertinenti la modifica di un piano regolatore. Sandretto non ci sta e attacca la maggioranza: “La questione in oggetto doveva essere argomento di un’interpellanza e non un argomento lasciato ai tecnici. Gli abitanti di via Poletto chiedono che quel tratto di strada venga messo in sicurezza e il sindaco invece di accogliere le loro richieste manda i tecnici per non affrontare direttamente la problematica. Bastava studiare la fattibilità delle opere, stanziare dei fondi come è stato fatto in altre strade senza dover chiamare tecnici”. “Non cestiniamo nessuna istanza di cittadini. Però si sta montando una polemica strumentale: la relazione presentata stasera dai tecnici e la possibilità di intervenire su quella strada sono due cose scollegate- replica Francisca- Della questione ne riparleremo: ci sarà il prossimo Consiglio con le interrogazioni e tutte le osservazioni del caso”

GUARDA IL VIDEO

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img