martedì 19 Gennaio 2021

VENARIA REALE – Parte il 1 luglio la seconda edizione di “12,6 Lumen” (VIDEO)

 

VENARIA REALE – Il Progetto Mnemòsine, in collaborazione con il Musée d’Art et d’Archéologie de Senlis, l’organizzazione no profit InnovARCI di Venaria Reale e l’Associazione Culturale Venaria Reale Castronovo di Sicilia, presenta il nuovo programma di questa seconda edizione del festival, unico nel suo genere, che si terrà dall’ 1 all’ 8 luglio.

“12,6 Lumen” è la potenza luminosa di una candela. Il progetto parte proprio da questo. appuntamenti col pubblico, ad ingresso gratuito in programma a Venaria Rele dal 1 all’8 luglio. Giunto alla seconda edizione, dopo il successo della precedente, ha motivato il progetto a portare avanti l’idea. La delicata fiamma di una candela che è capace di raccogliere l’attenzione del pubblico, se questo si trova in uno spazio naturalmente buio.

[su_slider source=”media: 99248″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Un progetto raccoglie varie forme di comunicazione, incentrate tutte sulla ricezione di un dato linguaggio attraverso i sensi. Il buio della notte e la luce delle candele fanno da amplificatore di sensibilità, convogliano l’attenzione del pubblico su percezioni diverse da quelle a cui siamo abituati. Riacquisire la potenza della presenza scenica, del messaggio teatrale grazie ad un contesto scenico a cui non si è più abituati. La voce, il canto, la musica, la poesia in uno spazio naturale raccolto, circondati dalle presenze degli alberi, l’erba sotto i piedi, il movimento lontano di qualche animale che diventa presenza scenica a sua volta e non distrazione.

[su_slider source=”media: 110138″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Quest’anno il festival ha scelto l’ospitalità dei suggestivi spazi della dimora storica Villa Rossi e Casa Lanza, luoghi presenti nel territorio della città, messi gentilmente a disposizione dai proprietari per una sorta di nuova scoperta e “restituzione” alla visita e alla curiosità dei cittadini.

PROGRAMMA

Sabato 1 luglio 2017 – Villa Rossi – Via Scodeggio 30 – ore 21:30
LE CORDE DEL BARDO
Un viaggio nel tempo tra Shakespeare e la musica contemporanea, con gli arrangiamenti di Gianfranco Montalto al piano e la voce di Laura Evangelista che accompagnano le vicissitudini picaresche di Mercuzio, interpretato da Bruno Pantano. Location ideale l’isola artificiale al centro del laghetto nel parco della Villa per circa cinquanta spettatori che potranno sentire le storie di Mercuzio a lume di candela in un suggestivo gioco di riflessi tra acqua e la volta degli alberi.

[su_slider source=”media:109265,109272″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Mercoledì 5 luglio 2017 – Cortile Casa Lanza – Via Mascia Quirino 11 – ore 21:30
PROMETEO E LA COSCIENZA
Giovanni Lanza, il ladro della luce. Un viaggio nella storia, tra documenti e lettere immaginarie alla ricerca del misterioso personaggio che portò le candele “eretiche” dall’Inghilterra a Venaria Reale.
Con Stefania Sirianne e Marco Armellino; Musiche di Gioele Pierro; Testo di Harold Flame; Regia Stefania Sirianni

Giovedì 6 luglio 2017 – Giardino Casa Lanza – Via Mascia Quirino 11 – ore 21.30
LA DANZA DELLE CANDELE
In punta di pianoforte Umberto De Marchi, pianoforte e fisarmonica. Francesca Cola, danzatrice.
Una sera d’estate in cui la danza si muove sotto le dita, sopra melodie e armonie di tasti bianchi e neri, nei silenzi e nelle attese. Una sera a lume di candela in cui la musica si veste di vestiti leggeri, di morbide carezze, di spazi da scoprire e occhi con cui guardare. La musica che si fa danza, la danza che diventa musica.

[su_slider source=”media: 100996,100993,100995″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Sabato 8 luglio 2017 – Villa Rossi – Via Scodeggio 30 – ore 21:30
FIORI RECISI – Vita di Séraphine de Senlis con Diana Libergoliza
Uno spettacolo che si muove su vari linguaggi, dal monologo classico, al dialogo tra i vari mezzi espressivi utilizzati, musica, video.
Testo e regia di Fabio Scibetta in collaborazione con Alessandra Racca
Con Diana Libergoliza. Musiche composte da Donatella Gugliermetti, Laura Evangelista, Monica Galdini e Carola Costanza.

GUARDA IL VIDEO

Leggi anche...