sabato 15 Maggio 2021
sabato, Maggio 15, 2021
spot_img

TORINO – Barriera di Milano: diverse denunce in poche ore

 

TORINO – Nell’arco di poche ore sono stati diversi gli interventi della Polizia di Stato tra le vie Pietro Cossa-Malone e i corsi Giulio Cesare-Palermo nell’arco di poche ore.

[su_slider source=”media: 99248″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Un sinistro stradale sfociato in lite. Una lite a colpi di chiave poligonale. Gli agenti della volante, durante la loro consueta attività di prevenzione e repressione dei reati, intorno le ore 18 di mercoledì, sono stati avvicinati da un passante che ha richiesto il loro intervento in corso Giulio Cesare angolo via Feletto. In seguito ad un incidente, l’autista del mezzo tamponato, un cittadino senegalese di 51 anni, è sceso dall’auto e con fare minaccioso, impugnando una chiave poligonale lo ha colpito. La controparte, un albanese di 34 anni, ha rapidamente sottratto dalle mani l’attrezzo contundente per difendersi a sua volta. Entrambi i soggetti sono stati denunciati per il reato di lesioni aggravate.

[su_slider source=”media: 110138″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

In corso Palermo angolo via Malone un cittadino marocchino del 1989 ha opposto resistenza agli agenti intervenuti in seguito ad una rapina. Anche in questa situazione è stato un passante a segnalare l’accaduto alla pattuglia del Commissariato di zona. Gli operatori hanno ritracciato immediatamente il soggetto e dopo una breve colluttazione sono riusciti a fermarlo. Nelle mani del ventisettenne è stata rinvenuta una collanina d’oro spezzata. Il ragazzo è stato denunciato per i reati di rapina, violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale.

[su_slider source=”media:109265,109272″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Gli agenti dell’Ufficio Polizia Giudiziaria transitando in via Pietro Cossa hanno notato un soggetto, che alla vista dei poliziotti si è immediatamente dato a precipitosa fuga. Il ragazzo, un cittadino marocchino di venticinque anni, durante la folla corsa ha tentato di disfarsi di un mazzo di chiavi che gli operatori hanno rapidamente recuperato per poi continuare l’inseguimento. Lo straniero, fermato in Strade Basse di Dora, aveva nelle tasche circa 400 euro in contanti e due telefoni cellulari. All’interno dell’abitazione circa 25 involucri di sostanza stupefacente ed un bilancino di precisione. Il giovane, pluripregiudicato, è stato tratto in arresto per detenzione di droga.

[su_slider source=”media: 100996,100993,100995″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Infine, gli agenti di Barriera Milano hanno arrestato tre cittadini, in differenti contesti, anche nell’ambito di controlli straordinari del territorio con il Reparto Prevenzione Crimine. Un nigeriano di 45 anni, un gabonese di 38 anni e un rumeno di 35 anni avevano a loro carico ordini di carcerazione. Tutti e tre dovranno scontare la pena della reclusione di circa sei mesi per reati contro il patrimonio.

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img