RALLY – Settima partecipazione per Luca Gulfi al Rally Città di Torino e per questa celebrazione il pilota pinerolese ha scelto di schierarsi al via con la 124 Abarth di Bernini, affiancato dal fratello Davide.

Advertising App ON 2

“Questa gara sarà un omaggio alla Città di Torino e al marchio Abarth, che rappresenta una delle eccellenze della capitale subalpina. È doveroso che nell’anno in cui l’Abarth torna alle corse su strada un’Abarth sia al via del Rally Città di Torino” commenta il cinquantenne pilota portacolori del Winners Rally Team.

“Io e mio fratello siamo anche intenzionati a provare una vettura diversa dal solito panorama, che va sicuramente forte e sarà molto competitiva con i suoi 300 cavalli sui tornanti del Col del Lys. D’altro canto se avessimo scelto di correre con una R5 non avremmo avuto il tempo di conoscere convenientemente la vettura che non abbiamo mai usato e con la quale non abbiamo confidenza e difficilmente avremmo potuto aspirare ad un risultato di prestigio”.

Una delle altre ragioni per cui i fratelli Gulfi hanno scelto la 124 Abarth è sicuramente affettiva. “Mio fratello non mi ha mai navigato con le moderne, ma quando abbiamo iniziato a correre, nel secolo scorso” sottolinea con pizzico di ironia Gulfi Sr. “gareggiavamo con una FIAT 124 Coupé. Quindi anche in questo caso c’è una forte linea di congiunzione fra il vecchio e il nuovo” rimarca Luca Gulfi, che passa poi ad esaminare la gara e le prove speciali.

“Ho disputato la prima volta il Torino nell’anno 2000 con una Escort e poi mi sono ripresentato al via del rally piemontese altre cinque volte, con molta discontinuità perché per alcune stagioni ho corso nell’IRC in giro per l’Italia, in altre non ho proprio gareggiato. Le speciali sono fantastiche, personalmente mi piacciono la discesa del Col del Lys e quella di Monastero, due prove lunghe, impegnative e toste; il Lys è quello di sempre, bellissimo impegnativo e determinante, mentre gli organizzatori hanno creato una Monastero d’altri tempi unendo due prove molto corte che caratterizzavano le precedenti gare nelle Valli di Lanzo, una scelta perfetta. Questa è una prova velocissima, caratterizzata da insidiosi dossetti che scompongono la vettura. Insomma, chi segnerà il miglior tempo qui sarà un pilota di grande tecnica e grande pelo. Personalmente non mi pongo altri obiettivi che fare dello show con grandi traversi nei tornanti e spettacolari jump sui dossi per dare spettacolo ed esaltare i miei tifosi.

Associazione Primo Contatto definitivo 700X100

 

Inoltre” conclude Luca Gulfi “sono molto contento che la gara parta ed arrivi in Via Roma, nel centro di Torino e abbia una prova spettacolo al Lingotto. Un modo intelligente da parte degli organizzatori di avvicinare il nostro sport a quelle persone che non sono così appassionate da percorrere chilometri a piedi nei boschi di montagna per godersi una prova speciale. Partire e arrivare in Via Roma è magnifico. Il passo avanti sarebbe fare verifiche e partenza a Palazzo Madama” Luca Gulfi ci pensa un attimo, poi conclude: “Ma forse è pretendere troppo”.

Il 32° Rally Città di Torino vivrà le sue intense giornate venerdì 26 e sabato 27 maggio. Venerdì 26 maggio dalle ore 14.30 alle ore 18.30 si svolgeranno le verifiche sportive e tecniche presso 8 Gallery-Lingotto Fiere. La partenza avverrà alle ore 20.31 da Via Roma a Torino. Con un breve trasferimento le vetture si porteranno nuovamente nei piazzali di Lingotto per la prova spettacolo lunga 3,90 Km.

Monalisa Ozegna 700×100 2
Monalisa Ozegna ok 700×100

Dopo il riordino notturno, sabato 27 maggio, sempre da Lingotto, alle 8.01 le vetture si muoveranno per raggiungere le prove speciali (Col del Lys di 15,00 Km, Coassolo di 7,50 e Monastero di 14,00) da percorrere due volte inframmezzate da Riordini a Viù e Parchi Assistenza a Lanzo. L’arrivo è previsto per le ore 18.54 ancora in Via Roma a Torino. Il 32° Rally Città di Torino si sviluppa sulla lunghezza di 307,49 Km 76,90 dei quali di Prove Speciali.

Banner_730x100
Original Marines
mafish orizzontale

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here