Egregio direttore,

Le scrivo come ex parlamentare del territorio anche se mi ero ripromesso di non interessarmi più della politica locale dopo aver subito l’espulsione dalla Lega Nord , partito in cui ho militato per 24 anni e per il quale ho ricoperto l’incarico di segretario provinciale del Canavese e valli di Lanzo per 10 anni, ma di fronte a cosa sta accadendo sul territorio canavesano ed in particolare a Castellamonte le chiedo di pubblicare gentilmente le mie considerazioni sotto riportate.

Ho letto sui giornali locali che la Lega , (evito il Nord perché non si capisce bene se sarà ancora definita tale ) sostiene la candidatura a sindaco del sig. Maddio attuale vicesindaco uscente , premesso che sono sorpreso e stupito di rivedere sui giornali una notizia che accerta l’esistenza del partito di Salvini di cui si erano perse le tracce sui giornali da tempo, ciò premesso sono parimenti sorpreso della scelta dell’amico Pianasso attuale responsabile della lega di Salvini in Canavese , seppur legittima è decisamente contraddittoria per i seguenti motivi ; la candidata che rappresenta la Lega di Salvini nella lista Maddio è la stessa persona che alle precedenti elezioni si candidò in una lista contro lo stesso Maddio , capisco che in politica la coerenza sia un valore trascurabile , infatti coloro che inneggiano al Salvini ora nazionalista non si ricordano più del Salvini indipendentista della famosa maglietta PADANIA IS NOT ITALY, ma la Lega Nord quella vera ne ha sempre fatto della coerenza un cavallo di battaglia e se sono sorpreso dalla scelta sono sconcertato dalle dichiarazioni di Pianasso stesso in sede di presentazione della lista .

Advertising App ON 2

Io non conosco il sig. Maddio per cui non posso e non voglio dare giudizi sul suo variegato percorso politico amministrativo, però mi sconcerta la dichiarazione di Pianasso quando afferma che la scelta di appoggiare Maddio è stata fatta perché l’amministrazione uscente ha lavorato bene per Castellamonte; orbene mi mi vengono da fare un paio di considerazioni , la prima che il segretario provinciale della Lega di Salvini non legga i giornali locali magari limitandosi a guardare le foto o le figure , se no si sarebbe accorto che sempre sui giornali siano state riportate parecchie occasioni dove la giunta ( di cui Maddio è vicesindaco ) si è trovata in imbarazzo su azioni amministrative non limpidissime sempre stando ai media, una per tutte gli appalti delle asfaltature che mi pare, così perlomeno ho letto, sono addirittura al vaglio della procura di Ivrea ,per non parlare della catastrofe ASA dove responsabilità e e conflitti di interesse saranno a breve appurati ; la seconda considerazione è che il segretario provinciale della Lega di Salvini , l’amico Pianasso, sia un simpatico umorista e che abbia voluto liquidare con una battuta ( hanno lavorato bene per il comune ) una scelta che mi pare ha come unica ragione cercare di accodarsi a chi ha gestito il potere in comune fino ad ora nella speranza che continui a farlo .

Ma se tutto ciò non bastasse il simpatico amico Pianasso forse non è al corrente che si è alleato con chi ha portato in Castellamonte mi pare 120 profughi , contro i 30 previsti dalle norme , e allora come fa a fare il segretario provinciale della Lega di Salvini , il cui unico scopo è la lotta all’immigrazione , e poi stringere tali alleanze e sparare certe dichiarazioni , mah?

IO sono sicuro che la mia Lega avrebbe fatto ben altre scelte , ma oggi è così ed io non posso far altro che scrivere queste considerazioni , sono però certo che i cittadini di Castellamonte saranno sicuramente più saggi e competenti di me e di sicuro anche di Pianasso e decideranno chi premiare con il voto.

On. Togni Renato Walter

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here