SAN MAURIZIO CANAVESE – Si chiama “Insieme possiamo volare…anche di notte” il progetto messo in cantiere dall’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco Delegazione di San Maurizio Canavese e la Croce Rossa di San Francesco al Campo, con il sostegno dei due Comuni.

“Trade Union” tra il progetto e l’amministrazione comunale di San Maurizio Canavese, Andrea Persichella, volontario dei Vigili del Fuoco e consigliere Comunale.
La collaborazione tra le due realtà è nata nel 2015, quando i volontari dei Vigili del Fuoco hanno collaborato con i volontari della Croce Rossa per i corsi tenuti da questi ultimi sull’utilizzo di defibrillatori in dotazione ai Vigili del Fuoco.

Advertising App ON 2

Dal confronto tra le due Associazioni, che tutti i giorni lavorano sul territorio, è nato questo progetto comune, subito accolto con entusiasmo dalle Amministrazioni comunali: realizzare una pista di atterraggio per l’elisoccorso in notturna. L’iniziativa è stata illustrata durante una conferenza stampa che si è tenuta sabato 6 maggio nel municipio di San Maurizio Canavese.

La pista verrà realizzata al raggiungimento dei fondi per coprire il costo che, da primo computo, dovrebbe aggirarsi intorno ai 15mila euro. Il posto individuato è l’area situata di fronte al distaccamento dei Vigili del Fuoco Volontari di San Maurizio Canavese, che il Comune metterà a disposizione coprendo anche i costi per il progetto e per la gestione.
Si prevede di lasciare il manto erboso, dotare il terreno di una recinzione (non tanto alta) e con l’apposito impianto di illuminazione con comando da remoto. Il servizio coprirà il territorio compreso tra i Comuni di San Maurizio Canavese, San Francesco al Campo, Ciriè e San Carlo Canavese.

Banner_730x100
Original Marines
mafish orizzontale

L’obiettivo principale è garantire un servizio di soccorso rapidissimo e professionalmente qualificato.
«Finora si è pensato, come qualità di sicurezza sanitaria – hanno affermato i Sindaci di San Maurizio, Paolo Biavati, e di San Francesco, Sergio Colombatto – soltanto alla vicinanza degli ospedali, ma, considerando le specializzazioni che si stanno diversificando per ciascun nosocomio, diventa molto più importante offrire un rapido soccorso.»

Parte ora la raccolta fondi per la realizzazione del progetto. Chi volesse contribuire potrà farlo versando all’apposito contro creato, “INSIEME POSSIAMO VOLARE”, presso Unicredit Agenzia di San Maurizio Canavese, IBAN IT82M0200830930000104743331

Monalisa Ozegna 700×100 2
Monalisa Ozegna ok 700×100

GUARDA IL VIDEO

GUARDA LE FOTO

 

Associazione Primo Contatto definitivo 700X100

1 COMMENTO

  1. Ma perchè spendere soldi dei cittadini in un momemto di restrittezze economiche, e il fatto che il comune di S.Maurizio chiede 15.000 euro per l’elisuperfice, quando si potrebbe far atterrare l’elicottero nel areoporto di Caselle ? N el mio comune l’elisoccorso atterra , come in tutta la Provincia nel campo di calcio. I volontaRI SANITARI O I VVFV Hanno le chiavi per accedere all’apertura del campo e l’accensione delle luci.
    Mi sembra propaganda elettorale. Casualmente un vvfv in divisa e consigliere comunale presenta il progetto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here