TORINO – Disordini al corteo del primo maggio a Torino.

Uno spezzone antagonista, composto da circa 200 persone, ha accelerato e cercato, all’altezza di vai Cesare Battista, di deviare dal percorso autorizzato per raggiungere il comizio che si trovava in piazza San Carlo. La forza pubblica si è frapposta ed ha creato uno sbarramento. In testa allo spezzone, una ventina circa di persone travisate ed armate di bastone, per tre volte hanno tentato di travolgere gli agenti posti a sbarramento, al fine di raggiungere il luogo dove si teneva il comizio, senza riuscirvi.

Tre persone sono state fermate e portate in Questura.  La loro posizione è al momento al vaglio degli investigatori.

Advertising App ON 2

Secondo il Movimento Cinquestelle “Avrebbe dovuto essere un’occasione di riflessione sulla grave crisi del mondo del lavoro e invece, ancora una volta, la questione “ordine pubblico” ha oscurato la Festa dei Lavoratori. Il corteo, assolutamente pacifico, ha percorso senza problemi il tratto da piazza Vittorio a piazza Castello, ma all’imbocco di via Roma la Polizia ha deciso di bloccare il passaggio dello spezzone finale. Una decisione incomprensibile che ha contribuito ad innalzare la tensione, sfociata in numerose cariche contro i manifestanti.

contatto

Con l’aiuto dei consiglieri comunali di Torino, abbiamo cercato di mediare e interporci tra gli agenti in antisommossa e i manifestanti, – afferma il consigliere Regionale Francesca Frediani – ma ciò non ha comunque consentito a questi ultimi di raggiungere la piazza prima della fine dei comizi sul palco. Una brutta pagina per la democrazia.

Auspichiamo che i responsabili delle decisioni assunte oggi in piazza facciano presto chiarezza sulle modalità adottate e sulle motivazioni.”

Monalisa Ozegna 700×100 2
Monalisa Ozegna ok 700×100
Banner_730x100
Original Marines
mafish orizzontale

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here