TORINO – Chiede aiuto Michela D’Errico. Quarantuno anni, disoccupata, vive con la madre 69enne, invalida al 90%.

Unico sostentamento la pensione sociale. Bollette da pagare e arretrati d’affitto di un alloggio che se non pagheranno perderanno a breve.

Il calvario è iniziato oltre due anni fa con la scomparsa della sorella deceduta a 45 anni per tumore: era lei a pensare, con il suo lavoro, al mantenimento della famiglia. La madre, quando è morta la figlia, è caduta in depressione.

Ad occuparsi di loro l’assistenza sociale, ma non basta.

Michela è in cerca di un lavoro, ma in questo periodo di crisi è difficile trovarlo. Il cibo scarseggia, e, qualche giorno dopo l’arrivo della pensione, i soldi sono già finiti e il frigo è vuoto.

Michela lancia un appello rivolto a chiunque volesse aiutarla ad uscire da questa situazione una volta per tutte, di contattarla al numero 366.4364845, oppure a casa a Torino in Via Roberto Ardigò n. 6.

” La situazione è tragica – afferma Michela – se non troverò una soluzione tra poco ci daranno lo sfratto. Il frigo è vuoto. Non possiamo andare avanti così. Per favore, aiutateci.”

 

Advertising App ON 2
contatto
adver concordia
Monalisa Ozegna 700×100 2
Monalisa Ozegna ok 700×100
Banner_730x100
Original Marines
mafish orizzontale

1 COMMENTO

  1. Questa persona è si davvero in difficoltà ma è poco chiara e un po’ ambigua. Ha già ricevuto aiuto ma non la dice tutta, i problemi c’è li ha ma sono anche psicologici e non si può eternamente andare a chiedere a destra e a manca denaro agli altri. Offritegli un lavoro… È meglio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here