VENARIA REALE – Da venerdì 19 a domenica 21 maggio, un programma ricco di eventi, spettacoli, mostre e visite tra Città, Reggia, Centro di Conservazione e Restauro, Parco La Mandria, Sala Espositiva comunale, InQubatore Qulturale, biblioteca civica Tancredi Milone.

Espositori di rose, fiori, piante aromatiche, spettacoli, laboratori, allestimenti in un’alternanza di profumi e sapori e molto altro. Un prologo,”Antreprima Festa delle Rose”, il 17 maggio, con lo spettacolo ”Artemisia”, ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti, nel Cortile dell’Abbeveratoio della Reggia, a cura della compagnia teatrale “I Retroscena”, e, giovedì 18 maggio, nella sala espositiva comunale di via Mensa n. 34, la serata, a cura del Museo dell’Accademia delle Scienze di Torino, “L’iris tra botanica e storia”.

La Festa delle Rose rappresenta la più importante manifestazione florovivaistica della Città di Venaria Reale e di tutta l’area metropolitana di Torino. Sin dall’insediamento dell’attuale Amministrazione con il sindaco Roberto Falcone, già dal mese di luglio del 2015, è stato chiaro all’assessore alla Cultura e Turismo, Antonella d’Afflitto, quanto fosse necessario esaltare le trame e le specificità di una manifestazione che arrivava da lontano. Era però necessario poterle ridare vigore e nuova linfa, essendo nate nel frattempo, altre manifestazioni simili nel circondario.

Advertising App ON 2

Anche per questo è nata Fragranzia, evento nell’evento. Un appuntamento, ormai nel DNA della Città, che, concentrato nel centro storico, ma diffuso nel territorio, vede la presenza di circa cento espositori, divisi tra enogastronomia, artigianato e oggettistica, dedicato in particolare alle rose e alle arti floreali. L’iniziativa è organizzata dalla Città di Venaria Reale e dalla Fondazione Via Maestra, con la collaborazione della Reggia di Venaria Reale, del Centro di Conservazione e Restauro La Venaria Reale, del Parco La Mandria, della Pro Loco Altessano Venaria Reale, delle associazioni del territorio. Dopo l’edizione del 2016 della tre giorni della kermesse florovivaistica venariese, dove sono state sfiorate le 50 mila presenze, al via la nuova edizione, che vede, per il quindicesimo anno consecutivo, la città tingersi dei colori della primavera e dei profumi dei fiori. Protagonista anche la seconda edizione di Fragranzia con i suoi percorsi e laboratori sensoriali, e alcune nuove proposte in programma, la 1^edizione dell’Infiorata, con petali di fiori freschi, nella navata centrale della Chiesa della Natività di Maria Vergine, in piazza Annunziata, in onore della Madonna, con interventi musicali del giovane violinista venariese Giole Pierro. A cura dell’associazione Amici dell’Infiorata.

contatto

Tra le novità “fragranti” c’è la mostra fotografica dell’artista Patrizia Piga “Phantasmagorical”, composta da paesaggi e immagini create con verdura, frutta, fiori, che sarà visitabile nella Sala Espositiva comunale in via Mensa 34, poi la “Barberia Reale tra le rose” profumi, emozioni e sensazioni di un tempo, di Giose Barber’Art, l’appuntamento con “Go Kart fra le rose”, test drive dei kart, prove libere per il Palio dei Borghi, a cura del Comitato Maria Bambina, oppure “Pattiniamo insieme fra le rose: una pattinata insieme a voi e ai vostri ragazzi”, dove gli atleti ed allenatori saranno in piazza Pettiti per spiegare i fondamentali del pattinaggio e del freestyle, oltre a farvi ammirare le loro evoluzioni. A cura dell’Associazione Vittoria Pattinatori. E ancora balli country, proposti da cittadini venariesi e allievi dell’associazione Buffalo Step, che faranno danzare i visitatori per le vie del Borgo Antico e viale Buridani, e ancora la performance del cantautore venariese Edoardo Arancio, il presidio di Slow Food Valle Scrivia, lo “sciroppo di rose” a cura della Pro Loco di Busalla (Genova), oppure l’esposizione di ulivi secolari nella loro splendida maestosità e gli spazi dedicati all’apicoltura.

adver concordia
Monalisa Ozegna 700×100 2
Monalisa Ozegna ok 700×100

Si segnala anche in programma alla biblioteca civica Tancredi Milone, a cura dell’ANPI Venaria Reale, alle ore 21, venerdì 19 maggio il convegno “Andrea Mensa – Il compagno mirto”, documenti, testimonianze dirette e materiale inedito sulla figura controversa della Resistenza nelle Valli di Lanzo e sabato 20 maggio, stesso orario e luogo, lo spettacolo “Poi capirete”. E poi ancora gli apprezzati laboratori, le presentazioni di libri, le danze, gli eventi sportivi e il cake design, a cura di Giovanna Sacco. La sinergia con gli attori locali e con le associazioni hanno reso più condiviso l’intero programma. Da non perdere, “l’aperitivo floreale”, servito nel cortile dell’osteria “Passami il sale”. In seguito alla manifestazione d’interesse pubblica dell’Amministrazione comunale (che da quando si è insediata usa come modalità per la partecipazione ad ogni evento da parte di enti, associazioni e cittadini), sono stati promossi quindici progetti, dove è stata colta la possibilità che offre un territorio unico nel suo genere, espressione di bellezza dei luoghi, di splendide architetture barocche e di armonia della natura, il tutto in un ristretto spazio territoriale che poche altre realtà ambientali offrono nella nostra regione. Tra le tantissime iniziative di sabato 20 maggio, segnaliamo al Centro Conservazione Restauro La Venaria Reale, ore 10:30 – 16:00 “Nel giardino dell’arte … esplora, sperimenta, crea!”. Laboratorio per bambini e famiglie, un’occasione per realizzare un fiore, sperimentando combinazioni tra diversi materiali usati nel tempo dagli artisti. Nel Parco La Mandria, precisamente a Cascina Brero, alle ore 18:00, “La famiglia: storie in viaggio. Pit stop bosco: ripercorriamo insieme alla guida e ad una psicologa il viaggio della nostra famiglia per ripartire più carichi e uniti di prima, iniziativa a pagamento, a cura della Cooperativa Arnica.

Banner_730x100
Original Marines
mafish orizzontale

Domenica 21 maggio “Porte aperte al territorio con gli Appartamenti Reali”, che saranno invece il centro di un progetto dedicato alla natura e alla storia dei luoghi del parco. E gli appuntamenti proseguono sino a sera, con dimostrazioni, danze, musica e performance, come quelle di “Valzer dei Fiori” e “Estate” a cura dell’associazione Pas de Chat, della Compagnia Jimyprod con “The Magic Flower”, fiori giganti danzanti per la città, del reading teatrale-musicale “Regine di fiori” con la voce di Laura Evangelista, accompagnata alla chitarra da Stefano Eterno e la voce recitante “Il Bardo”. In evidenza la bella iniziativa di presentazione del libro “Selfie di noi”, realizzato dagli allievi del Liceo scientifico Juvarra di Venaria Reale, nell’ambito di un progetto di alternanza scuola-lavoro. Appuntamento nel Borgo Antico dalle ore 10:00 alle ore 19:00.

Dichiara l’assessore alla Cultura, Antonella d’Afflitto «Ringrazio tutti coloro che hanno partecipato a questa edizione della festa, la Fondazione Via Maestra che ha curato la ricerca degli espositori e i due spettacoli (“The Magic Flower” e “Il Petalo Cremisi”), l’Ufficio Cultura del comune che ha curato il programma, l’Ufficio Stampa che si occupa della comunicazione e documenterà, col supporto della Factory Informagiovani, VenariaTv e la nuova web radio RVR Radio Venaria Reale e Venaria Oggi. Un lavoro di squadra che speriamo, ancora una volta, possa essere di gradimento per i cittadini e gli ospiti che attendiamo numerosi in città». I tanti soggetti impegnati nella realizzazione della manifestazione, siano essi associazioni o soggetti commerciali, avranno il piacere di assistere, domenica 21 maggio, alla passeggiata di oltre cento elementi del Corpo Musicale Giuseppe Verdi di Venaria Reale, della Filarmonica Gaetano Donizetti di Montaione (Firenze) e dell’Armonie Vizille (Francia), città gemellata della Reale.

Afferma il responsabile artistico della Fondazione Via Maestra, Mirco Repetto «Quando ancora la Reggia era il più grande cantiere d’Europa, via Mensa era anch’essa avviata ad una grande ristrutturazione. Pochi potevano immaginare che in pochi anni la città sarebbe cambiata così radicalmente. Ciò che fino ad allora era degrado ambiva a diventare di pregio. In questo contesto il ramo cultura dell’ASM Venaria, in stretta collaborazione con l’Amministrazione comunale, ha pensato e realizzato nel 2002 la prima edizione della Festa delle Rose. Una festa che richiama l’unicum ambientale con la Reggia e, soprattutto, i suoi giardini e il percorso storico che ne costituisce il fondamento. Nonostante i cantieri e le difficoltà, la Festa delle Rose fu subito un successo di partecipazione e di visitatori. Diventando immediatamente l’appuntamento più importante della Città di Venaria Reale e, di successo in successo, è arrivata alla sua XV^ edizione.

Ciò a sottolineare il forte legame che, attraverso fiori, profumi e sapori, la Festa delle Rose ha saputo creare nei cittadini di Venaria Reale, capace di valorizzare la vocazione turistica propria della città».

Questo e molto altro potrete trovarlo nel programma completo, disponibile online su www.festadellerose.it, www.comune.venariareale.to.it e Facebook Città di Venaria Reale e Festa delle Rose.

La gente sceglie tra i tanti eventi in programma, molti hanno scelto Venaria Reale e il suo Unicum. Vi aspettiamo, a Venaria Reale alla XV^ edizione della Festa delle Rose e alla II^ edizione di Fragranzia.

GUARDA IL VIDEO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here