COLLEGNO (TO) – Domenica 14 maggio alle 21 presso la parrocchia del Sacro Cuore di Gesù di Collegno Savonera (strada Torino-Druento n. 31) ha inizio la rassegna concertistica 2017 dell’Associazione Amici per la Musica.

Advertising App ON 2

Ad esibirsi sono Antonin Musset, violoncello, e Angiola Rocca, pianoforte, vincitori del primo premio nella sezione Musica da Camera del Concorso Luigi Nono 2016. Eseguono musiche di Igor Stravinskij (Suite Italienne per violoncello e pianoforte), Robert Schumann (Fantasiestücke op. 73 e Adagio e Allegro op. 70) e Claude Debussy (Sonata per violoncello e pianoforte l 144)

Un concerto a Collegno rappresenta una novità per gli Amici per la Musica, che in passato li avevano tradizionalmente proposti a Venaria Reale; il prosieguo della stagione toccherà in altri centri della Provincia e Torino.

«Da quest’anno portiamo la nostra musica su un territorio nuovo e un po’ più vasto, seppur vicino – osserva Pier Giorgio Cargnino, presidente dell’Associazione Amici per la Musica – Affrontiamo con soddisfazione questa nuova sfida perché è scopo statutario della nostra Associazione diffondere la cultura musicale rendendola disponibile a tutti. Confidiamo che continui a partecipare alle nostre iniziative il pubblico di Venaria, affezionato da tanti anni, e aspettiamo di incontrare molti nuovi spettatori».

primo-contatto

Il violoncellista francese Antonin Musset sceglie già molto giovane il mestiere di musicista: a dodici anni entra al Conservatorio Regionale di Parigi ove si diplomerà a quindici anni con le congratulazioni della giuria; prosegue la sua formazione in ambito internazionale e dal 2013 alla Hochschule der Künste di Berna. A dodici anni risale pure il primo di molti premi di concorso e alla stessa età si esibisce per la prima volta come solista (a Homberg, in Germania, il concerto in do maggiore di Haydn sotto la direzione di Carmen Fournier). Dal 2012 anni fa parte dei “Cellibass Quartet”, con cui suona in Francia ed in Italia, oltre a continuare nelle esibizioni da solista in prestigiose stagioni musicali e festival. Suona un violoncello Stefano Scarampella del 1905.

adver concordia

La torinese Angiola Rocca inizia lo studio del pianoforte a sette anni, diplomandosi poi con lode al Conservatorio di Torino e proseguendo la sua formazione in scuole di specializzazione e masterclass europee. Ha riportato fin da giovanissima ottimi riconoscimenti in concorsi e rassegne musicali. Suona in Italia, Francia, Inghilterra, Spagna e Svizzera, e nella sua città è invitata da associazioni concertistiche tra cui Unione Musicale, Accademia Corale Stefano Tempia, Festival MITO Settembremusica. Dal 2014 collabora con la classe del violinista Julien Zufferey al Conservatorio di Ginevra e con la classe del violoncellista Claudio Pasceri presso l’Accademia di Pinerolo.

L’ingresso è gratuito sino a esaurimento dei posti disponibili.

adver concordia

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here