domenica 11 Aprile 2021

BORGO SAN DALMAZZO – Controllo straordinario del territorio

BORGO SAN DALMAZZO – Negli ultimi due giorni i militari della Compagnia Carabinieri di Borgo San Dalmazzo sono stati impegnati su più fronti per contrastare la commissione di reati contro il patrimonio,

il consumo di sostanze stupefacenti e di sostanze alcoliche alla guida di auto. Sono stati complessivamente 15 le pattuglie impiegate per un totale circa di 30 carabinieri che hanno proceduto ai controlli.

[su_slider source=”media: 99248″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

I militari dell’aliquota radiomobile, durante un controllo alla circolazione stradale hanno sorpreso alla guida di un’auto una persona in evidente stato di ebrezza alcolica. La stessa,sottoposta agli accertamenti necessari è risultata positiva all’alcol test e quindi è stata denunciata per guida in stato d’ebbrezza alcolica. In un altro caso invece i carabinieri della Stazione di Boves hanno denunciato in stato di libertà il conducente di una moto, coinvolta in un incidente stradale con un autoveicolo, per il reato di guida sotto effetto di sostanze stupefacenti poiché trovato positivo all’assunzione di droga.

Durante la notte tra domenica e lunedì invece i militari della Stazione di Borgo San Dalmazzo e del Radiomobile sono intervenuti in Largo Argentera bloccando due giovani residenti in zona responsabili di danneggiamento aggravato in concorso. I due erano stati notati lungo le vie del centro mentre provocavano diversi danni alle auto parcheggiate distruggendone gli specchietti laterali, per un totale di otto auto in sosta. L’intervento dei carabinieri è stato provvidenziale poiché i danneggiamenti rischiavano di estendersi ancora ad altre macchine in sosta. I due sono stati denunciati in stato di libertà e riaffidati ai rispettivi genitori in quanto minorenni.

[su_slider source=”media: 99550″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Infine sono stati effettuati dei controlli di carattere amministrativo a diversi esercizi pubblici al fine di verificare il rispetto delle norme di settore. In questo caso è stato effettuato un controllo presso alcune discoteche della zona ed in un caso è stato acclarato come non fossero state rispettate le prescrizioni di sicurezza imposte poiché era stato superato, di oltre il doppio, il numero massimo di persone autorizzate a stare all’interno dell’edificio (la capienza massima del locale era di 250 persone ed invece i carabinieri hanno constatato che ve ne erano all’interno più di 600, con rischio per l’incolumità stessa dei presenti in caso di pericoli od incidenti). Il titolare è stato quindi denunciato all’Autorità Giudiziaria.

[su_slider source=”media: 100996,100993,100995″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Leggi anche...

spot_img