sabato 10 Aprile 2021

CASALE MONFERRATO – Un successo la settantunesima edizione della Mostra Regionale di San Giuseppe

Un notevole afflusso di pubblico ha salutato il primo fine settimana della Mostra Regionale di San Giuseppe. Tante le iniziative e la novità assoluta della Messa in Fiera con il Vescovo

CASALE MONFERRATO (AL) – “E’ stato un fine settimana davvero molto intenso. Abbiamo registrato da subito un afflusso continuo già dal venerdì, poi si è accentuato il sabato e il picco è stato toccato domenica al pomeriggio, quando si è dovuto regolamentare l’afflusso dei visitatori per venti volte”.

[su_slider source=”media: 99248″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

C’è soddisfazione nelle parole di Carlo Manazza della Manazza Gefra Srl, la società che organizza anche quest’anno la settantunesima edizione della Mostra Regionale di San Giuseppe al PalaFiera nel Quartiere Fieristico della Cittadella di Casale Monferrato, parole che sintetizzano l’intenso lavoro che è stato fatto dal suo staff nei primi giorni dell’evento.

Il taglio del nastro è avvenuto alle ore 18, del venerdì, da parte del sindaco di Casale Monferrato, Titti Palazzetti. Accanto a lei c’erano l’assessore alle manifestazioni del Comune, Daria Carmi, il consigliere Giuseppe Iurato per la Provincia di Alessandria, i deputati Cristina Bargero e Fabio Lavagno ed il presidente del consiglio comunale di Casale, Fabio Lavagno, nonché una nutrita rappresentanza della giunta, del consiglio comunale, e delle istituzioni del territorio del Monferrato Casalese.

“Questa è un’iniezione di fiducia, di allegria, di gioventù fatta da gente che ha voglia di fare e che ci crede” ha commentato il sindaco di Casale Monferrato, mentre l’assessore Daria Carmi ha detto che “l’abbiamo aspettata un anno ed è arrivata con le sue eccellenze e il suo intenso programma di eventi culturali”.

Nel primo fine settimana, dunque, i visitatori hanno dimostrato di gradire sia l’impostazione che ormai è in vigore da alcuni anni, percorso obbligato a giorni alterni e ingresso gratuito, e questo lo dimostra il fatto che c’è stato un notevole flusso di visitatori soprattutto nella giornata di domenica, nonostante il bel tempo, con un picco particolarmente accentuato dalle ore 15 alle 18.

Tra gli stand si è registrata una sostanziale soddisfazione per le presenze ed una fiducia nella manifestazione, espressa sia da chi torna da anni oppure è venuto per la prima volta a proporre i suoi prodotti, dopo averne sentito parlare positivamente in altre parti d’Italia.

[su_slider source=”media: 99550″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Ancora una volta è stata la Piazzetta dei Sapori una delle mete più gettonate dai visitatori con la sua proposta multiregionale, non solo dal Monferrato Casalese, ma anche dall’intero Piemonte, e da Liguria, Lombardia, Veneto, Puglia, Sicilia e Sardegna e una significativa presenza dell’Istituto Luparia di San Martino di Rosignano.

Un discorso a parte poi meritano gli eventi collaterali, a partire da Arteinfiera, curata da Piergiorgio Panelli,che ha riscontrato successo di pubblico e di critica. Ad animare uno spazio unico per il suo genere in una campionaria sono ee opere informali del maestro Franco Fasulo dalla grande energia cromatica, le delicatissime ed oniriche visioni di Loredana Boschiero, I personaggi di Giorcelli, le trasparenze di Nadia Presotto, le nuove forme astratte di Marisa Cortese. squillanti i cromatismi di Marco Briolini, spirituali le visione della Nadia Beltramo, gestuali quelle di Stefania Ogliaro, quasi dada i lavori di giacOmelia e tra fumetto e grafitismo le opere di Enea Morotti. completano una serie di nuove opere di Piergiorgio Panelli epressioniste astratte. E sempre nel contesto di Arteinfiera, martedi 21 marzo, alle ore 21, si festeggerà la giornata della poesia , il curatore di Arteinfiera Piergiorgio Panelli con la collaborazione dell’artista e poetessa Iris Devasini leggeranno in una performance aperta al pubblico liriche di poeti storici ma anche del territorio . L’evento vuole coinvolgere il pubblico in una spontanea riflessione sul tema della mostra “Confini nascosti”. Buon successo e presenze hanno avuto venerdì la serata la serata a cura della Croce Rossa Italiana, il ritorno, sabato, della boxe con la serata curata dall’Associazione Pugilistica Valenzana e dal suo direttore tecnico Adriano Gadoni, preceduta da sei riprese di esibizione/allenamento che hanno visto Luciano Randazzo, in ottima forma per il titolo italiano dei superleggeri del 31 marzo prossimo a Valenza, incrociare per sei riprese i guantoni con il neo – pro Luca Capuano di Novi Ligure e tanta gente in sala eventi dove era stato montato il ring, il sesto festival canoro di San Giuseppe curato da Federico Marchese per la Pro Loco Casale, il momento di tango argentino nello spazio dell’espositore Muzio Giuseppe Srl.

[su_slider source=”media: 100996,100993,100995″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Una citazione particolare la merità però la celebrazione, per la prima volta della Santa Messa in Sala Eventi domenica mattina, officiata da monsignor Alceste Catella, vescovo della Diocesi di Sant’Evasio.

“Sono rimasto contento di questa iniziativa ed ho accettato volentieri l’invito – spiega il presule. La Fiera è un momento importante per Casale ed il territorio Casalese, un momento di incontro tra la gente”.

L’evento prosegue in settimana con una serie di appuntamenti collaterali di sicuro interesse. Il Distretto Turistico Monferrato”, sarà l’argomento della conferenza che si tiene alle ore 21 di oggi, martedì, mentre mercoledì 22, alle 20.30, è previsto l’incontro “Viaggio nel mondo del Collegio Salesiano di Borgo San Martino”, per non dimenticare un altro pezzo di storia recente del Casalese. Giovedì 23, alle 21, sarà la serata delle “contaminazione” tra più arti con “Moda, regia d’autore e teatro”, con la partecipazione della scuola Arte e Moda di Rita Corino, del regista Stefano Viale Marchino e della compagnia Teatro della Nebbia.
E giovedì, a partire dalle ore 16.45, in concomitanza della Mostra e delle notevoli richieste ricevute, il Nordic Walking Valcerrina organizza una seduta gratuita dimostrativa per questa disciplina con ritrovo davanti alla Cittadella.

Leggi anche...

spot_img