giovedì 22 Aprile 2021

SETTIMO TORINESE – Pillole di NarraVita, il quinto incontro venerdì 10 febbraio

Un ciclo di eventi da ottobre a maggio per far incontrare autori che hanno realizzato testi, libri o video di narrazione su esperienze di medical humanities o autobiografiche con la professione sanitaria che si narra attraverso la medicina narrativa

SETTIMO TORINESE – Dopo le positive esperienze di ottobre presso il Polo Formativo Officine H di Ivrea, di novembre a Ceretta di San Maurizio e di gennaio sempre presso il Polo Formativo Officine H di Ivrea, continuano gli incontri del ciclo “Pillole di NarraVita”.

Ciclo di eventi organizzato dall’ASL TO4 e dal Corso di Laurea in Infermieristica dell’Università di Torino, sede di Ivrea, per far incontrare autori che hanno realizzato testi, libri o video di narrazione su esperienze di medical humanities o autobiografiche con la professione sanitaria che si narra attraverso la medicina narrativa. Gli incontri sono aperti a tutti.

L’idea è quella di accogliere la letteratura che fa riferimento alle medical humanities per raccontare il punto di vista del cittadino e confrontarlo con il punto di vista del professionista sanitario, attraverso incontri di approfondimento su temi che riguardano vissuti di malattia e di sofferenza, dove il peso delle parole corrisponde alle emozioni provate.

Il quinto incontro, “L’approccio narrativo in Riabilitazione: con le parole dipingiamo la vita”, si svolgerà venerdì 10 febbraio, alle 20,30, a Settimo Torinese presso la Sala Levi della Biblioteca Archimede (piazza Campidoglio, 60). Si approfondirà il tema della malattia cronica e, in particolare, della SLA (Sclerosi Laterale Amiotrofica). Saranno letti dalla figlia di Alberto Damilano (medico psichiatra, malato di SLA), Micol, alcuni brani del romanzo “Questa notte è la mia”, di cui è autore lo stesso Alberto Damilano.

Leggi anche...

spot_img