giovedì 15 Aprile 2021

DRUENTO – Safer Internet Day 2017: la Polizia incontra gli studenti sul tema del cyberbullismo

DRUENTO - Safer Internet Day 2017: la Polizia incontra gli studenti sul tema del cyberbullismo

DRUENTO – Nell’ambito delle iniziative promosse per celebrare il Safer Internet Day 2017, che quest’anno si terrà martedì 7 febbraio, la Polizia Postale e delle Comunicazioni in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca ha organizzato workshop sul tema del cyberbullismo negli Istituti scolastici delle province del Piemonte e della Valle d’Aosta.

A Torino sarà presente nell’ Istituto Comprensivo di Druento.

Un’edizione speciale di “Una vita da social” che prevede workshop in contemporanea il 7 febbraio presso le scuole di 100 capoluoghi di provincia italiani. Gli operatori della Postale incontreranno circa 60mila ragazzi in occasione del Safer Internet Day, con lo slogan “Sii il cambiamento, uniti per un internet migliore”.

L’obiettivo delle attività di formazione è insegnare ai ragazzi a sfruttare le potenzialità comunicative del web e delle community online senza correre rischi connessi al cyberbullismo, alla violazione della privacy altrui e propria, al caricamento di contenuti inappropriati, alla violazione del copyright e all’adozione di comportamenti scorretti o pericolosi per sé o per gli altri.

La formazione sui temi della sicurezza e dell’uso responsabile della rete è un impegno quotidiano della Polizia di Stato e la collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, della Università e della Ricerca è assolutamente determinante.

Iniziative come la giornata mondiale dedicata alla sicurezza in Internet – ormai celebrata in oltre 100 paesi e da quest’anno anche giornata nazionale sul bullismo e cyberbullismo – sono di grande importanza perché aiutano a portare la sicurezza della rete all’attenzione di un grande numero di utenti, soprattutto adulti, che sono oggi nel nostro paese quelli meno consapevoli dell’importanza di educare i minori a un uso sicuro consapevole e responsabile della rete.

“ L’impegno profuso nella lotta al cyberbullismo è divenuto ormai prioritario” afferma la dott.ssa Paola CAPOZZI, Dirigente del Compartimento Polizia Postale di Torino, “ e ritengo che un ruolo fondamentale spetti all’azione di prevenzione che quotidianamente conduciamo nelle scuole del territorio. Il Compartimento, inoltre, come membro dell’Osservatorio provinciale sul bullismo partecipa quest’anno all’iniziativa denominata “Il nodo blu. Le scuole unite contro il bullismo” che vuole far riflettere i ragazzi sull’importanza di un utilizzo consapevole del web e dei social network, strumenti straordinari di informazione, comunicazione, capaci di amplificare gli effetti positivi o negativi di tutto ciò che vi introduciamo o che condividiamo con il grande mondo della rete; un luogo senza confini che rende protagonista anche lo spettatore”

Di seguito i dati statistici sul fenomeno del cyberbullismo nel 2016:

 

 

 

2016

 

 

 

Stalking

 

 

Diffamazione

on-line

 

 

Ingiurie

Minacce

Molestie

Furto di

identità digitale

su social network

 

 

Diffusione di materiale pedopornografico

 

 

Totale

 

 

*Casi trattati

 

8

 

42

 

88

 

70

 

27

 

235

**Minori denunciati all’A.G.  

1

 

11

 

6

 

3

 

10

 

31

 

 

 

* per “casi trattati” si intendono il numero delle denunce dove i minori sono vittime di reato.

 

** per “minori denunciati all’A.G.”, si fa riferimento ai minori che si sono resi responsabili delle fattispecie di reato

 

Leggi anche...

spot_img