lunedì 10 Maggio 2021

TORINO – Polizia Ferroviaria: arresti e denunce a Porta Nuova

Tre le persone fermate in diversi momenti

TORINO – Nella mattina dello scorso 16 gennaio, un 34enne italiano senza fissa dimora è stato arrestato dal personale della Polizia Ferroviaria per reati predatori, perpetrati nella stazione di Torino Porta Nuova.

L’uomo ha rubato all’interno dell’esercizio commerciale “Feltrinelli” sei videogiochi per console PS4 del valore di 428 euro circa ed è uscito dal negozio eludendo le barriere sonore. Dall’esercizio hanno notato l’uomo che si muoveva con un atteggiamento equivoco e circospetto e hanno informato dell’accaduto la pattuglia Polfer che stava transitando in quell’area dello scalo.

Immediatamente fermato, il giovane è stato accompagnato presso gli uffici del Settore Operativo di Porta Nuova. I videogiochi sottratti venivano recuperati.

A seguito di ulteriori controlli, l’uomo è risultato gravato da numerosi precedenti specifici di Polizia. Dopo essere stato sottoposto ai rilievi fotodattiloscopici presso il Gabinetto di Polizia Scientifica della locale Questura, lo stesso è stato arrestato per furto aggravato.

 

Nella serata del 18 gennaio, invece, una 36enne peruviana con residenza a Torino è stata arrestata da personale della Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polfer di Torino, in quanto destinataria di un mandato di cattura internazionale, perché ricercata dal Perù per il reato di furto aggravato, punito con la reclusione fino a 8 anni. Accompagnata presso gli Uffici di Polizia e accertata la sua corretta identità tramite i rilievi dattiloscopici presso il locale G.I.P.S., la stessa è stata tratta in arresto e condotta presso la Casa Circondariale “Lorusso Cutugno” a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Pensava di poterla fare franca, invece, non è stato cosi per una 33enne italiana residente nel torinese. Nella serata del 20 gennaio u.s. la donna, infatti, ha cercato di sottrarre dall’esercizio commerciale “Sephora” un profumo, ma dal negozio si sono resi conto dei movimenti sospetti della stessa e hanno informato gli Agenti del Settore Operativo che sono intervenuti immediatamente. La ragazza, accompagnata presso gli Uffici Polfer per ulteriori accertamenti, è risultata colpita da precedenti specifici per furto ed è stata deferita in stato di libertà per tentato furto, mentre la refurtiva sottratta è stata recuperata.

La posizione di tutti gli autori dei reati è al vaglio dell’Autorità Giudiziaria.

 

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img