venerdì 7 Maggio 2021

NOTIZIARIO DAL MONDO – ORE 08:30 DEL 13/01/2017

NOTIZIARIO DAL MONDO – ORE 08:30 – Le notizie dal mondo del 13 gennaio 2017 – in flash 

[su_audio url=”http://www.obiettivonews.it/wp-content/uploads/Audio-Notiziario-13-01-17.mp3″]

GRAN BRETAGNA – MALTEMPO: EVACUATO UN VILLAGGIO

Evacuato il villaggio di Jaywick, nella costa dell’Essex, Inghilterra orientale, per il timore di una alluvione causata dall’ondata di maltempo che ha colpito la Gran Bretagna nelle ultime ore. Per i cittadini è stato allestito un centro di accoglienza dove dovranno rimanere sino a quando non sarà conclusa l’emergenza. Jaywick nel 1953 era stato stato colpito da una alluvione che aveva causato la morte di 35 persone.

VENEZUELA – ARRESTATI TRE POLITICI DELL’OPPOSIZIONE

Sarebbero tre i politici di opposizione arrestati in Venezuela, in un nuovo giro di vite del governo di Nicolas Maduro contro il dissenso nel Paese, provato da una grave crisi economica. L’ ondata di arresti è cominciata mercoledì notte quando la polizia, su ordine di una nuova struttura “anti-golpe” istituita dal governo socialista, ha arrestato il deputato supplente del Parlamento venezuelano e dirigente del partito oppositore Volontà Popolare Gilber Caro. Ieri è toccato ad un ex ministro della Difesa del governo Chavez, il generale Raul Baduel, accusato di una cospirazione per rovesciare l’attuale esecutivo.

UNGHERIA – CONDANNATA L’OPERATRICE CHE FECE LO SGAMBETTO

E’ stata condannata a tre anni di libertà vigilata per comportamento scorretto Petra Laszlo, la videoperatrice della tv ungherese N1TV filmata mentre faceva deliberatamente lo sgambetto ad un migrante non giovane con in braccio un bambino in fuga dalla polizia vicino al confine tra Ungheria e Serbia. Non paga, la donna, dopo aver fatto cadere a terra i fuggitivi aveva tirato un calcio al bambino. La donna, all’epoca dei fatti, fu licenziata dalla N1TV dopo la diffusione del filmato di un altro operatore televisivo tedesco che la mostrava in azione.

LAZIO – SOMMINISTRA MEDICINE ALLA FIGLIA DI TRE ANNI CHE RISCHIA LA MORTE

Avrebbe tentato di uccidere la figlia di tre anni, versandole delle benzodiazepine nel biberon. Con questa accusa una donna di 29 anni è stata arrestata per tentato omicidio dai carabinieri in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Roma. A fare scattare le indagini, eseguite dai carabinieri di via in Selci, i referti inviati dalla direzione sanitaria dell’Ospedale Bambino Gesù, con i quali, lo scorso dicembre, erano stati segnalati due episodi di arresto cardiorespiratorio, apparentemente ingiustificati, a carico della bambina, tratta in salvo solamente grazie al tempestivo intervento di medici rianimatori.

LOMBARDIA – DONNA TROVATA MORTA IN CASA

Una donna di 55 anni è stata trovata morta nel suo appartamento in via Bagarotti, a Milano, con una ferita al sopracciglio. Secondo quanto si apprende da fonti investigative, l’ appartamento al quarto piano della donna aveva la porta aperta e il gas aperto. Il cadavere era disteso sul letto e c’era molto sangue nella stanza. Sul corpo è stata individuata una ferita al sopracciglio ma non c’è ancora un quadro preciso delle condizioni del cadavere.

Per tutti gli approfondimenti: www.obiettivonews.it

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img