giovedì 29 Luglio 2021
giovedì, Luglio 29, 2021
spot_img

CASTELLAMONTE – Si aprono i festeggiamenti di Santa Cecilia con il concerto diretto dal Maestro Dino Domatti

I festeggiamenti di Santa Cecilia proseguono con crescente coinvolgimento di allievi e artisti fino alla vigilia del Natale

CASTELLAMONTE – Venerdì 16 dicembre, nell’atrio della Scuola Media Cresto la Filarmonica di Castellamonte ha aperto i festeggiamenti di Santa Cecilia con il concerto diretto dal Maestro Dino Domatti.

I brani sono stati presentati dalla Maestra Daniela Piviotti e in apertura di serata ha portato il suo saluto l’assessore alla cultura Nella Falletti. Nella prima parte del concerto il pubblico ha particolarmente apprezzato il valzer viennese “Il bel Danubio Blu” sulle cui note hanno ballato le allieve dell’Associazione Il Cigno asd e il brano “Concerto for clarinet” nel quale il clarinettista solista Emanuele Fontan ha messo a dura prova il suo strumento preferito con note e passaggi veramente al limite del possibile. Il maestro ha quindi voluto dedicare una preghiera musicale, “Fratello Sole Sorella Luna”, alle popolazioni colpite dal terremoto, con un pensiero particolare rivolto a quelle bande del centro Italia che hanno visto compromessa la loro sede e la loro attività musicale.

Nell’intervallo Valerio Sapia ha consegnato un premio e un attestato ai musici che sono ufficialmente entrati in banda: Elia Colangelo alle percussioni, Alessandro Giuliana e Daniele Bertotti alla tromba. A seguire ai musici che hanno festeggiato un anniversario di presenza in banda: Maria Linda Battaglia 5 anni al clarinetto, Sara Colombatto 10 anni al flauto, Romina Marchetti 10 anni al clarinetto, Paolo Bellino 10 anni alle percussioni, Oscar Bernardi Gra e Andrea Morello 10 anni alla tromba, Chiara Rolando Mariola 15 anni al flauto, Valerio Sapia 25 anni al sassofono e Davide Quagliolo 40 anni al corno. La parola è passata al vice sindaco Giovanni Maddio che ha portato il saluto dell’amministrazione comunale. A chiudere gli interventi è stato il presidente Giacomo Spiller che ha evidenziato quanto l’anno 2016 sia stato eccezionale per l’Associazione Filarmonica Castellamonte, ripensando al grande evento di aprile con la presenza per tre giorni del maestro Lorenzo Pusceddu, agli eccezionali risultati dei corsi degli allievi e dell’accordo siglato con la Filarmonica di Spineto, degli incredibili sviluppi del progetto del 5xmille nelle scuole che oltre alle elementari di Castellamonte Capoluogo, Sant’Antonio, Spineto, Colleretto Castelnuovo e alle materne Musso, Giraudo e Colleretto adesso ha visto concretizzarsi l’estensione al plesso delle elementari di Agliè.

Un mazzo di fiori è quindi stato consegnato a Costanza Schiesaro dell’associazione Il Cigno asd che da tantissimi anni utilizza una sala della Casa della Musica per le sue attività sportive e un altro mazzo di fiori a Chiara Pollino, direttrice dei corsi della filarmonica e presidente della neo costituita Armonica Mente Insieme ONLUS. Nella seconda parte del concerto la banda ha saputo adattarsi ai diversi ritmi proposti e da due famose colonne sonore “Scuola di polizia” e “Star Wars” è passata con disinvoltura a un brano originale per banda e un brano dagli scatenati ritmi latino americani. A chiusura del concerto è stata eseguita Adeste Fideles per scambiarsi gli auguri di Natale e quindi avvicinarsi alle tavole imbandite di panettoni e spumante.

I festeggiamenti di Santa Cecilia proseguono con crescente coinvolgimento di allievi e artisti fino alla vigilia del Natale e in tale occasione la Filarmonica chiede un grande aiuto alla gente a sostegno delle tante iniziative, in particolare i corsi di musica nelle scuole che per il terzo anno consecutivo sono completamente a carico delle casse dell’associazione.

 

 

 

 

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img