domenica 28 Febbraio 2021

FELETTO – In paese un dicembre culturale

Consegnate le borse di studio del prof. Castagna e inaugurato "Arte in Comune", un nuovo progetto dedicato agli artisti canavesani

FELETTO – L’Amministrazione felettese ha deciso, per questo dicembre, di ravvivare il periodo pre festivo con la cultura.

Mercoledì 7 dicembre si è celebrato il ventennale della morte del Professor Castagna, uomo che ha dato tanto per Feletto e che ancora oggi, grazie al suo lascito, aiuta a finanziare attività culturali, sostentamenti per i bisognosi e borse di studio per merito, anche con il lascito dei Fratelli Mottino.

Nella cornice della Chiesa Parrocchiale di SS.Maria Assunta, il Comune di Feletto ha presentato Harmonie, un’esibizione del Coro Polifonico Città di Rivarolo Canavese, diretto da Maria Grazia Laino; Paolo Tarizzo ha suonato il sontuoso Organo della Chiesa e Danilo Putrino ha accompagnato con il flauto traverso. Durante la serata sono stati premiati con la borsa di studio “F.lli Mottino” Davide Costantino per l’as 2014/2015 e Elisa Rovetto per l’as 2015/2016. Le borse di studio “Clelia Castagna Ghiani” as 2014/2015 e 2015/2016 sono andate a Anna Regaldo, Francesca Dentis, Matteo Franzino e Luca Scerbo.

Venerdì 9, nel Salone Consiliare del Palazzo Comunale si è svolto il consueto appuntamento con la cultura del dialetto, celebrata dalla Pro Loco Feletto attraverso una serata di poesie in Piemontese. Fulvia Guglielmetti e Piervincenzo Schioppetti hanno recitato alcune opere dialettali delle poetesse Ada Marta Benevenuta ed Elsa Oberto, altre sono state recitate dagli autori stessi come Germana Cresto, Mariuccia Paglia e Domenico Castagna. Ha condotto, con un’interessante coinvolgimento del pubblico, il maestro Giuseppe Giordano e hanno allietato la serata i “Quartetto di Legni”.

Sabato 10 si è inaugurata la 1^ edizione di “Arte in Comune”, un progetto che intende promuovere l’arte del territorio, mettendo in luce i talenti artistici del Canavese e dando loro uno spazio di esposizione temporaneo. I pittori felettesi Matteo Pezzano e Giovanna Nazzaro espongono dal 10 al 18 dicembre nel Salone Consiliare del Palazzo Comunale di Feletto, (lun/ven 15.00/18.00; sabato e festivo 9.00/12.00 – 15.00/18.00). La prima di una serie di mostre che daranno spazio ad opere di artisti emergenti del territorio. Un’iniziativa fortemente voluta dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Feletto, ritenendo fondamentale l’organizzazione di attività culturali che possano stimolare la comunità felettese e la partecipazione degli ancora tanti assenti in questi momenti di condivisione.

Nella serata di sabato 10 la Filarmonica Felettese, diretta dal maestro Bruno Lampa, si è esibita nel Concerto di Santa Cecilia all’interno della Chiesa Parrocchiale di SS.Maria Assunta. Più di 50 i musicisti che hanno spaziato dalla musica classica a quella popolare con proposte musicali che dimostrano ogni anno una crescente qualità nell’esecuzione.

Sabato 17 dicembre i bambini della Scuola Primaria “Gianni Rodari” si esibiranno nei ricorrenti “Canti sotto l’albero” sempre diretti dal maestro Bruno Lampa e organizzati dalla Pro Loco che già a novembre ha organizzato con i bambini un laboratorio per il Natale. Per l’occasione sarà chiusa la piazza per lasciare spazio all’allegria dei piccoli.

Per quest’anno l’amministrazione comunale ha voluto dare una nuova veste all’atmosfera natalizia del paese, non un solo grande albero, bensì 3 alberi per la piazza, 1 per le scuole, 1 per il Cottolengo ed un albero per ogni commerciante, creando nelle vie del paese una piacevole passeggiata tra piccoli pini, che saranno in futuro piantati in un’area verde di Feletto.

“A settembre l’impresa non è stata facile, ci siamo trovati ad affrontare le difficoltà dell’inizio mandato e gli attriti tra le associazioni, ma è servito da lezione – dichiara il Sindaco Filiberto – abbiamo già fatto tante piccole cose per il paese, speriamo che queste siano state apprezzate dai nostri concittadini e che abbiano portato un po’ di serenità e felicità per il Santo Natale. Colgo l’occasione per augurare a tutti di trascorrere buone feste ed iniziare un anno nuovo pieno di pace e fortuna.”

Leggi anche...