domenica 7 Marzo 2021

NOTIZIARIO DAL MONDO – ORE 08:30 DEL 15/11/2016

NOTIZIARIO DAL MONDO – ORE 08:30 – Le notizie dal mondo del 15 novembre 2016 – in flash

[su_audio url=”http://www.obiettivonews.it/wp-content/uploads/Audio-notiziario-15-11-16.mp3″]

IRAQ – ATTACCO KAMIKAZE: OTTO MORTI E SEI FERITI 

Otto morti e sei feriti è il bilancio dell’attacco di sei kamikaze avvenuto a Ayn Tamer, al confine tra la regione di al Anbar, in parte controllata dall’Isis, e il distretto di Karbala, città santa sciita. Cinque kamikaze non sono riusciti a portare a termine i loro attacchi perché sono stati fermati e uccisi a posti di blocco, mentre uno si è fatto esplodere uccidendo militari e poliziotti.

RUSSIA – ARRESTATO IL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

Arrestato il ministro dello Sviluppo economico russo Alexey Ulyukaev con l’accusa di aver preso una tangente da 2 milioni di dollari in cambio del sostegno del suo dicastero a un accordo di una importante compagnia petrolifera. Ulyukaev avrebbe preso la tangente milionaria per “la valutazione positiva data dal Ministero dello sviluppo Economico all’operazione che ha permesso alla Rosneft di completare l’accordo per l’acquisto del 50% detenuto dal governo del capitale della Bashneft”.

USA – SOROS ORGANIZZA LA RESISTENZA ANTI-TRUMP

George Soros, miliardario filantropo, e altri paperoni liberal che hanno inondato con milioni la campagna elettorale di Hillary Clinton, si riuniscono in una tre giorni a porte chiuse per valutare le strade con cui combattere Donald Trump. L’incontro e’ sponsorizzato dal club dei finanziatori Democracy Alliance.

LAZIO – MAFIA CAPITALE: VENTI RINVII A GIUDIZIO

Rinviate a giudizio dal gip di Roma, in un filone dell’inchiesta su Mafia Capitale, venti persone. Sono accusate di associazione a delinquere, turbativa d’asta, falso e truffa ai danni del Comune.

ECONOMIA – SPREAD SALE A 180; BORSA DI MILANO NEGATIVA

L’effetto “contagio” delle politiche di Donald Trump che sta provocando un’uscita degli investitori dai titoli pubblici, esacerbato in italia dall’appuntamento del referendum del 4 dicembre: Spread oltre quota 180 e Borsa di Milano unica negativa in Europa.

TECNOLOGIA – RAPPORTO FREEDOM HOUSE: I PAESI DELLA CENSURA

Due terzi degli utenti di internet nel mondo vivono in Paesi dove vigono forme di censura, anche online. Dal rapporto annuale di Freedom House, secondo il quale per il sesto anno consecutivo nel 2016 la libertà online è diminuita, risulta la maglia nera per la Cina, seguita da Siria e Iran (la Corea del Nord non è monitorata). L’Italia figura invece come “libera”.

Per tutti gli approfondimenti: www.obiettivonews.it

Leggi anche...