RIVAROLO CANAVESE – È Luca Raggino l’alunno più buono d’Italia del 2016. A decretarlo l’Associazione Padri Scolopi che ha istituito il premio nel 1974.

Luca, figlio di Livio Raggino, Campione del Giro d’Italia per il paraciclismo, ha otto anni e frequenta l’Istituto SS. Annunziata.
Ieri è stato premiato con una cerimonia pubblica, presso la palestra dell’Istituto. Ad inviare la sua candidatura, è stata Giorgia Gilardi.
Luca è un bambino come tutti gli altri, ma con una sola grande differenza: trascorre i fine settimana con il papà, aiutandolo ad allenarsi ed accompagnandolo in tutte le gare. Luca è entrato in armonia  con il gruppo sportivo del papà, Sport Abili Alba, diventandone membro effettivo.

«Luca è un bimbo vivace – ha affermato Riccardo Poletto – ma la cosa particolare è la spontaneità con cui sta in mezzo a questi adulti, con innocenza ma consapevolezza, con attenzione spontanea.»
Presente alla cerimonia anche l’Assessore Regionale allo Sport Giovanni Maria Ferraris, il quale ha sottolineato che «lo sport insegna tanto e questo Luca l’ha compreso. L’importante è partecipare e non arrendersi mai. Sono certo che con l’esempio di Luca anche gli altri bambini ne faranno tesoro.»

Il Sindaco Alberto Rostagno si è detto orgoglioso “di essere Sindaco di una città che per la prima volta riceve un premio di così alto valore.”
Luca è un esempio da seguire, come ha rimarcato anche il Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini, che ha inviato una lettera per complimentarsi con lui, dicendogli “Porta in classe ogni giorno questa tua gioia nell’aiutare gli altri e insieme lascerete il mondo migliore di come l’avete trovato” .

GUARDA IL VIDEO

GUARDA LE FOTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here