martedì 11 Maggio 2021

NOTIZIARIO DAL MONDO – ORE 08:30 DEL 10/10/2016

NOTIZIARIO DAL MONDO – ORE 08:30 – Le notizie dal mondo del 10 ottobre 2016 – in flash 

ISRAELE – SPARATORIA SULLA METROPOLITANA A GERUSALEMME

Sparatoria in una stazione della metropolitana leggera a Gerusalemme. Il bilancio è di due morti e sei feriti. L’aggressore, un palestinese di 39 anni residente a Gerusalemme est, è stato ucciso. L’uomo ha aperto il fuoco dalla sua auto contro un gruppo di persone in attesa ad una fermata del metro leggero vicino ad una stazione di polizia nella zona della Collina delle munizioni.

ETIOPIA – STATO DI EMERGENZA PER GLI SCONTRI VIOLENTI

L’Etiopia ha dichiarato lo stato di emergenza con effetto immediato dopo le proteste antigovernative sfociate in scontri violenti che hanno provocato morti e danni in tutto il Paese, in particolare nella regione di Oromia. “Il consiglio dei ministri ha dichiarato lo stato di emergenza in modo da poter affrontare gli elementi alleati alle forze straniere che mettono in pericolo la pace e la sicurezza nel Paese”, ha annunciato il governo.

UMBRIA – MARCIA PER LA PACE DA PERUGIA AD ASSISI

Secondo gli organizzatori sono circa cento mila le persone che hanno partecipato alla marcia per la pace, in 500 città, da Perugia ad Assisi. Una contro guerre e violenze ma soprattutto per vincere “l’indifferenza”, delle istituzioni e del singolo.

SAN MARINO – INCIDENTE AL RALLY LEGEND: UN MORTO E SEI FERITI

Incidente, ieri mattina, al Rally Legend a San Marino. In prossimità del centro storico un’auto è uscita di strada, mentre stava facendo una curva, ed è finita contro il pubblico. Un uomo è morto e altre 6 persone sono rimaste ferite. Sul caso sta indagando la polizia civile.

SIRIA – ISIS ARRETRA SUL TERRITORIO

Lo stato islamico ha perso oltre un quarto del suo territorio dal gennaio del 2015, momento della sua massima espansione in Siria e Iraq. E’ quanto emerge da nuovi dati dell’istituto di studi Ihs Conflict Monitor che, pur evidenziando un rallentamento negli ultimi tre mesi nell’avanzata contro i jihadisti, sottolinea però l’importanza strategica dei più recenti arretramenti dell’Isis. Nel gennaio 2015 la zona controllata dallo Stato islamico era pari a 90.800 km quadrati, diventati oggi 65.500.

GOVERNO – SI CERCA DI EVITARE L’AUMENTO DELL’IVA NEL 2018

Il governo disinnescherà con la prossima legge di bilancio le clausole di salvaguardia sul 2017 per 15,1 miliardi che porterebbero altrimenti dal primo gennaio ad aumenti dell’Iva dal 10% al 13% e dal 22% al 24%. Tuttavia, utilizzare per l’operazione soprattutto risorse in deficit, significherà non riuscire a sminare gran parte degli aumenti previsti nel 2018.   Nell’anno in cui, secondo il cronoprogramma governativo, dovrà essere portato a casa anche il taglio Irpef, l’eredità delle clausole è infatti ancora più pesante di quella del 2017, pari a 19,6 miliardi. Solo la parte di aumenti disinnescati strutturalmente potrà essere effettivamente eliminata a regime.

CULTURA – MORTO IL REGISTA POLACCO ANDRZEJ WAJDA

E’ morto ieri sera a Varsavia il regista polacco, Andrzej Wajda., 90 anni. Wajida ha vinto la Palma d’oro nel 1981 col suo ‘L’uomo di ferro’ e nel anno 2000 ha ricevuto l’Oscar alla carriera. Il suo ultimo film ‘Afterimage’ sarà presentato giovedì prossimo a Roma durante la Festa del cinema, presenti l’equipe e gli attori che lo hanno realizzato. Il film racconta la vita del pittore polacco Wladyslaw Strzeminski (1893-1952) e delle repressioni da lui subite nel dopoguerra in Polonia per il rifiuto di piegarsi alle regole del ‘realismo socialista’, ovvero la dottrina ufficiale imposta agli artisti dal Partito comunista.

Per tutti gli approfondimenti: www.obiettivonews.it

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img