venerdì 7 Maggio 2021

NOTIZIARIO DAL MONDO – ORE 08:30 DEL 03/10/2016

NOTIZIARIO DAL MONDO – ORE 08:30 – Le notizie dal mondo del 3 ottobre 2016 – in flash

LIBIA – UCCISO DA UN CECCHINO UN FOTOREPORTER OLANDESE

Jeroen Oerlemans, 45 anni, fotoreporter olandese, è stato ucciso ieri da un cecchino nella città libica di Sirte, bastione dell’Isis nel Paese nordafricano. L’uomo è stato colpito mentre accompagnava una squadra di sminamento nella parte della città liberata dal controllo degli estremisti islamici.

AFGHANISTAN – ATTENTATO A KABUL

E’ di almeno due morti e numerosi feriti il primo bilancio di un attentato a Kabul contro un veicolo dell’esercito nazionale. Lo scoppio è stato prodotto da una mina magnetica collocata da sconosciuti sotto un veicolo militare nell’area di Char Qala-i-Wazirabad del distretto di polizia della città. Nella notte i talebani hanno sferrato un attacco coordinato a Kunduz City, capoluogo della omonima provincia settentrionale. Al momento non si dispone di un bilancio preciso delle vittime.

COLOMBIA – REFERENDUME SULL’ACCORDO DI PACE: VINCONO I NO”

A sorpresa, nel referendum sull’accordo di pace firmato lunedì tra il governo colombiano e il gruppo guerrigliero delle Farc, ha prevalso il ‘no’ di poco sul ‘sì’. Con il 99,37% dei seggi scrutinati, i ‘sì’ si sono fermati al 49,76% dei voti mentre il ‘no’ ha raggiunto il 50,23%. La differenza è di meno di 60mila voti.

GOVERNO – ESPULSI CINQUE MACEDONI

Cinque cittadini macedoni che risiedevano a Ronchi dei Legionari, in provincia di Gorizia, sono stati espulsi, per motivi di sicurezza nazionale. Il decreto firmato dal ministro dell’Interno Alfano è arrivato dopo lunghe e complesse indagini avviate due anni fa dalla Digos di Trieste e dalla Procura della Repubblica su un account Facebook, dove venivano postati innumerevoli video e documenti a sostegno dell’autoproclamato Stato Islamico. Con le espulsioni dei 5 macedoni salgono a 121 gli estremisti espulsi dal gennaio 2015, di queste 55 espulsioni sono state eseguite nel 2016.

GRAN BRETAGNA – RUOTA PANORAMICA DI LONDRA FERMA PER TRE ORE

Tre ore e mezzo sospesi nel vuoto sulle cabine di London Eye, la grande ruota panoramica sulla riva del Tamigi che domina Londra. E’ l’avventura capitata a circa 500 persone, bloccate sul piu’ bello a causa di un improvviso intoppo tecnico. L’episodio è avvenuto sabato sera, quando era gia’ buio. La ruota si e’ fermata poco dopo le 19 e non e’ ripartita se non alle 22,40 permettendo alle persone intrappolate di rimettere i piedi per terra. Sono stati momenti di ansia, soprattutto per i bambini, perche’ i soccorsi non sono riusciti a far arrivare coperte, cibo o latte ‘in quota’, mentre la serata rinfrescava alquanto, hanno raccontato alcuni testimoni. Dopo una verifica tecnica, la ruota e’ stata riaperta regolarmente ai visitatori, il giorno dopo.

Per tutti gli approfondimenti: www.obiettivonews.it

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img