spot_img
sabato 18 Settembre 2021
sabato, Settembre 18, 2021

CASTELLAMONTE – Open Day Musicale: un successo oltre ogni aspettativa

CASTELLAMONTE – L’Associazione Filarmonica Castellamonte – Scuola di Musica “Francesco Romana” ha come principale obiettivo la crescita della banda musicale, una formazione di musicisti che da generazioni accompagna la vita musicale, civile e religiosa della comunità.

In parallelo si sviluppano altri quattro filoni che sono complementari e tutti finalizzati al miglior raggiungimento dell’obiettivo principale, vediamoli insieme:

1) i Concerti di Primavera: si tratta di una rassegna concertistica che ogni anno porta a Castellamonte formazioni musicali eterogenee con tre finalità diverse: far seguire un percorso di educazione all’ascolto al pubblico che in questo modo potrà avere una maggiore sensibilità e risposta alle proposte dell’associazione, offrire la possibilità di esibirsi e farsi conoscere soprattutto a giovani musicisti e formazioni emergenti che cercano di fare della musica una propria opportunità di lavoro, promuovere e valorizzare il territorio presentando i vari concerti dislocati nelle varie piazze e strutture del paese visto il richiamo di pubblico che sempre più spesso arriva anche da fuori Canavese.

2)il Progetto del 5 e 2 x mille nelle scuole: in questo terzo anno di attività l’associazione regala in orario scolastico un’ora di musica a settimana su tutto l’anno scolastico a tutti i 754 allievi delle scuole materne Musso, Giraudo, Colleretto, e delle scuole elementari Capoluogo, Sant’Antonio, Spineto e Colleretto Castelnuovo. Gli insegnanti dell’associazione Bruno Lampa, Emanuele Fontan, Alessandra Berardi, Fabio Berta e Cristina Pedroli, ognuno dei quali ha seguito una specifica preparazione rivolta alla musica per bambini, utilizzano gli strumenti musicali messi a disposizione per ogni plesso dalla filarmonica e preparano tutte le 45 classi che hanno aderito al progetto alla realizzazione di due saggi all’anno.

3) la Scuola di Musica: la direttrice didattica Chiara Pollino ha rivisitato in chiave moderna un concetto di insegnamento della musica che a Castellamonte vanta tradizioni antichissime e i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Utilizzando metodi musicali specifici per bambini, Gordon e Horff in primis, e coinvolgendo insegnanti motivati e preparati, è stata impostata una proposta di corsi in grado di seguire gli allievi ancor prima della loro nascita accompagnandoli per tutta la loro crescita. Sul sito internet dell’associazione www.bandacastellamonte.it è presente una sezione specifica che illustra nel dettaglio tutti i corsi collettivi e individuali, con una scheda di presentazione per ogni insegnante. I corsi collettivi iniziano con il pre-maman e proseguono con neo musica 0-36 mesi e propedeutica 3-6 anni, con pluristrumentale 7 anni, con canto corale, affiancati da psicomotricità e yoga bimbi (questi ultimi due corsi sono stati pensati con un’interessante base e finalità musicale). Per i più grandi è stato avviato un corso di tecnico del suono e per i più grandi ancora un corso di musica terza età. I corsi individuali comprendono tutti gli strumenti bandistici, ance, ottoni e percussioni e altri strumenti quali pianoforte, chitarra, batteria, fisarmonica, violino, violoncello, contrabbasso e fagotto. Tutti questi corsi sono funzionali all’eventuale ingresso in una delle 5 formazioni dell’associazione: la banda maggiore, la strange band afc, la junior band e i neo costituiti coro junior e orchestra classica. Da quest’anno il progetto è condiviso con la Banda Musicale di Spineto e i corsi verranno suddivisi tra le due sedi.

4) la Musicoterapia: il progetto Armonicamente Insieme mTo, musicoterapia polivalente e terapia occupazionale in ambito riabilitativo, è stato realizzato in collaborazione con l’ASL TO4 reparto di neuropsichiatria infantile, servizio di psicologia dell’età evolutiva, nucleo disturbi pervasivi dello sviluppo. Le due docenti dott.ssa Alessandra Berardi musicoterapeuta e la dott.ssa Gaia Girardi terapista occupazionale, con attività di gruppo o individuali, si rivolgono a bambini, ragazzi, adulti e terza età nei seguenti ambiti: disturbi dello spettro autistico, disabilità intellettuali o fisiche, disturbi comportamentali, malattie neurologiche e traumi. Questo progetto si completa con altri due sotto progetti rivolti all’inclusività di queste persone nelle varie formazioni dell’associazione, adeguatamente affiancati e supportati con l’utilizzo di strumenti musicali personalizzati.

Dopo una settimana in cui gli insegnanti della scuola di musica e la direttrice hanno presentato i corsi in tutte le classi scolastiche coinvolte, giovedì 22 si è svolto l’Open Day a Spineto e all’uscita della scuola tutti i genitori hanno potuto accompagnare i propri figli alla scoperta dei tanti strumenti musicali messi a disposizione e sono iniziate le iscrizioni ai corsi.

Venerdì 23 l’Open Day è stato ripetuto a Castellamonte dove erano presenti tutti gli insegnanti, la scuola di musica era vestita a festa e anche la piazza era stata allestita con stand musicali. Alle 16.30 era tutto pronto e quando è suonata la campanella alle vicine scuole elementari si può dire che un fiume di bambini, genitori e nonni si è riversato in tutte le sale e gli insegnanti per oltre tre ore non hanno smesso un solo minuto di far provare tutti gli strumenti musicali messi a disposizione. Gli insegnanti avevano anche preparato dei mini-spettacoli per attirare curiosi, ma non c’è stato nè tempo nè bisogno perchè il flusso di gente si è mantenuto costante per tutto il pomeriggio. Fortunatamente le passate esperienze e la perfetta organizzazione e suddivisione degli spazi e degli insegnanti ha fatto si che tutti i bambini fossero accontentati. Volete sapere se uno strumento è piaciuto più degli altri? Non per fare torto a nessuno, ma la batteria quest’anno ha creato il vuoto dietro di sè … vuoi per il fascino della nuova stanza insonorizzata, vuoi per l’abbinamento al basso elettrico, vuoi per la simpatia dell’insegnante Fabio Berta, ma le tre batterie posizionate sono state provate da più di 100 bambini in un solo pomeriggio.

Se vogliamo proseguire la classifica al secondo posto abbiamo il corso di Yoga per bambini: l’insegnante Matilde Paonessa è riuscita a coinvolgere e a far provare la lezione a un numero impressionante di bambini, sotto gli occhi increduli di genitori che mai avrebbero immaginato di vedere i loro figli così concentrati e attenti. Al terzo posto mettiamo il violoncello, uno strumento nuovo per l’associazione e una nuova insegnante, Lorena Borsetti, che ha saputo attirare l’attenzione e far provare questo strumento molto elegante a tantissimi bambini. Subito sotto il podio arrivano a pari merito tutti gli altri corsi e insegnanti che hanno dimostrato un grandissimo affiatamento e hanno collaborato tra di loro per accontentare tutte le famiglie. Ogni insegnante a fine giornata ha sottolineato le proprie emozioni, che sono state proprio tante e concentate in poche ore. Alessandra Berardi si è divisa tra il corso di flauto, le lezioni di prova di propedeutica, di pre-maman, di musica neo-natale e insieme a Gaia Girardi ha presentato il progetto ArmonicaMente Insieme. Daniele Bertotti all’ingresso della piazza ha fatto provare la fisarmonica. Bruno Lampa, Luciano Tarozzo e Emanuele Fontan si sono occupati degli stand di strumenti bandistici coadiuvati da Gabriele, Maria Linda, Chantal, Lucio, Lorenzo, Victor e Elia. Cristina Perucchione con l’aiuto di Giorgia ha presentato la novità del canto corale e del Coro Junior.

Claudio Portè ha fatto provare il fagotto, un’occasione unica che in tanti non si sono lasciati sfuggire. Tra chitarra classica, acustica ed elettrica si è ben destreggiato il nuovo insegnante del corso Luca Piacentini. I bambini hano avuto la possibilità di suonare anche il pianoforte sotto la guida di Francesco Villa e il violino con Leda Solinas. Nel salone superiore tutti hanno potuto provare e divertirsi con i materiali morbidi, colorati e avventurosi del corso di psicomotricità che verrà seguito da Silvia Ollearo. La direttrice didattica Chiara Pollino ha saputo coordinare alla perfezione questa giornata e ha dato tutte le informazioni richieste in termini di orari e di costi dei corsi. Per chi non fosse riuscito a partecipare all’open day la direttrice resta a disposizione telefonicamente al 347.9649401 e via mail corsi@bandacastellamonte.it. Chi fosse interessato si affretti ad iscriversi perchè i posti liberi sono ormai pochissimi.

Il presidente dell’associazione Giacomo Spiller ha immortalato con la macchina fotografica i volti entusiasti dei bambini, ha parlato con i genitori che hanno sottolineato l’importanza del lavoro svolto dall’associazione, ha constatato l’affiatamento e la motivazione degli insegnanti, ha preso atto della bontà degli interventi e degli investimenti fatti sulla sede e medita sui possibili interessanti sviluppi di tutti questi progetti che hanno portato l’associazione filarmonica ad essere un punto di riferimento musicale per l’intero Canavese, e oltre.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img