spot_img
lunedì 18 Ottobre 2021
lunedì, Ottobre 18, 2021
spot_img
spot_img

AGLIÈ – “Ed io non voglio più essere io – parole sull’abisso”

AGLIÈ – Proseguono ad Agliè gli eventi dedicati alle celebrazioni del Centenario della morte di Guido Gozzano. Dopo il grande successo dello spettacolo teatrale “Verso la cuna del mondo – Il lungo viaggio di Guido Gozzano” dello scorso 6 agosto, che ha visto sulla scena Melania Giglio e Alfonso Veneroso, il Comune di Agliè porta sul territorio un’altra attrice di levatura internazionale.

Venerdì 23 settembre alle ore 21.00, al Salone Alladium, si esibirà l’autrice e attrice palermitana Margherita Ortolani nello spettacolo “Ed io non voglio più essere io – parole sull’abisso”, realizzato dalla compagnia Blitz di Palermo.

Dopo la Laurea al DAMS-Spettacolo di Bologna e la specializzazione all’Université de Paris 8 -Département des Arts du spectacle, Ortolani frequenta il Collège International de Philosophie de Paris. Nel 2009 vince il Bando REACT/Santarcangelo e nel 2011 è semifinalista al Premio Scenario. Collabora sin dalla fondazione con Phoebe Zeitgeist, compagnia di ricerca con sede a Milano e nel 2014, a Palermo, fonda BLITZ. Compagnia di ricerca, creazione e formazione teatrale, per la quale è ideatrice e direttrice artistica.

La performance teatrale di venerdì è ispirata ai testi di Guido Gozzano, Amalia Guglielminetti, Jules Laforgue, Carmelo Bene e Renato Serra.

Tra le pubblicazioni volute dal Comune di Agliè e realizzate per il Centenario c’è ache la drammaturgia inedita di Margherita Ortolani La bellezza del Giorno, un testo graffiante che traspone l’emotività e il mondo gozzaniano in dialoghi contemporanei, insieme ironici e profondi. Il volume è illustrato da tavole originali dell’illustratrice e graphic designer canavesana Debora Grazio. Il testo, insieme alle altre pubblicazioni, sarà disponibile venerdì 23 settembre nel corso della serata.

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img