venerdì 14 Maggio 2021
venerdì, Maggio 14, 2021
spot_img

Cuorgnè – La città si veste di Tricolore per festeggiare gli Alpini

Cuorgnè – La città è pronta ad accogliere gli Alpini e il sindaco Beppe Pezzetto chiede alla cittadinanza di tappezzare la città con il Tricolore.

Dal 19 al 25 settembre quattro importanti ricorrenze per le Penne Nere saranno celebrate in città. A partire dal Centenario della morte del Generale Giuseppe Perrucchetti, fondatore del gruppo, che visse gli ultimi anni della sua vita a Cuorgnè; si terrà anche il 64esimo Convegno della Fraternità Alpina, il 95esimo di Fondazione della Sezione di Ivrea ed infine l’86esimo di Fondazione del Gruppo Alpini di Cuorgnè.

Un calendario ricco di eventi è stato predisposto per l’occasione come illustrato dal capogruppo degli Alpini di Cuorgnè, Francesco Salvalaggio, nella conferenza di presentazione di giovedì 15 settembre. Per tutta la durata dell’evento sarà possibile visitare presso il Teatro comunale la mostra dei disegni degli alunni del Circolo didattico di Cuorgnè realizzati nell’ambito del concorso di idee “La Cartolina dell’Alpino”. Altro momento culturale si terrà in Trinità con l’esposizione di cimeli di Giuseppe Perrucchetti, possibile grazie alla collaborazione con gli Alpini di Cassano d’Adda dove nacque il Generale.

Da giovedì 22 si entra nel vivo della manifestazione con il concerto (ore 21 in Manifattura) dei Cori Alpini Locali, Coro A.N.A della sezione di Ivrea e del Coro “I Murfej” di Salto. Nel corso della serata saranno premiati anche i vincitori del concorso “La Cartolina dell’alpino”. Venerdì 23 settembre, sempre alle 21 in Manifattura, la “Veglia Verde” una serata danzante con il gruppo “Acquamarina”.

Fitto di iniziative anche il week-end del 24-25 settembre. Una serata “storica” quella di sabato 24 con la partecipazione di Serafino Anzola, detto “Ciribola”, che racconterà il libro “Gli Alpini di Perrucchetti, dalla nascita alla Grande Guerra” e con la presentazione del libro “Giuseppe Perrucchetti- il Generale che non fu mai alpino” di Giovanni Bertotti. Domenica 25 si inizia di primo mattino con l’ammassamento delle rappresentanze e degli Alpini in via Zerboglio (zona Ponte Vecchio) alle 8 e 30. Da lì partirà la sfilata per le vie cittadine, con la partecipazione della Fanfara A.N.A di Ivrea, che arriverà al monumento degli Alpini presso i giardinetti pubblici. Dopo l’alzabandiera,  la presentazione del restyling del monumento dedicato alle Penne Nere seguirà a cui seguirà la Santa Messa con la benedizione del nuovo gagliardetto (in caso di maltempo la funzione sarà celebrata presso gli ex Salesiani). Sarà inoltre possibile acquistare le quattro cartoline realizzate a ricordo delle ricorrenze festeggiate: due di queste riprodurranno i disegni vincitori del concorso “La cartolina dell’Alpino”, mentre le altre ritraggono il Generale Perrucchetti e l’abitazione dove visse.

Alle 12 il pranzo e il Convegno della Fraternità Alpina con l’estrazione dei numeri della lotteria organizzata per l’evento. L’intera manifestazione si concluderà alle 18.30 sempre al Monumento degli Alpini con la cerimonia dell’Ammaina bandiera.

“Sarà una settimana di amicizia, fratellanza e festa, come solo gli Alpini sanno fare” ha dichiarato il sindaco Pezzetto che ha annunciato la presenza alle celebrazioni del Presidente Nazionale degli Alpini Sebastiano Favero.

 

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img