AGLIÈ – Il 9 agosto 1916, nella casa torinese di via Cibrario 65, moriva a 33 anni dopo una lunga malattia, il poeta Guido Gozzano.

Il Comune di Agliè, con la collaborazione del Comitato Interistituzionale per le celebrazioni del Centenario Gozzaniano, ha organizzato per tutto il 2016 una ricca stagione di eventi turistico-culturali, che è prossima al culmine con la ricorrenza del 9 agosto, e che proseguirà con altri eventi, che chiuderanno l’anno delle celebrazioni gozzaniane.

Sabato 6 agosto alle 21.00, presso il Salone Alladium, sarà protagonista la compagnia Fahrenheit 451 Teatro, che con una performance realizzata ad hoc per le celebrazioni gozzaniane accompagnerà il pubblico “Verso la cuna del mondo”, il lungo viaggio di Guido Gozzano in India. Sulla scena Melania Giglio e Alfonso Veneroso, con la regia di Daniele Salvo, le scene e i costumi di Erminia Basso e le musiche originali di Marco Podda, porteranno ad Agliè il grande teatro, che racconterà il viaggio esistenziale del poeta con il linguaggio dell’arte scenica professionale e di altissimo livello.

Gozzano_6e9agosto_insieme

Il 9 agosto,  alle ore 11,00, presso la Chiesa di San Gaudenzio, luogo in cui è tumulato Guido Gozzano, si terrà la S. Messa in occasione dell’anniversario della sua scomparsa. A partire dalle 18,30, nella suggestiva cornice della Piazza Castello, si terrà l’Apericena Gozzaniana sotto al Campanile Antico, organizzata in collaborazione con alcuni produttori ed esercenti alladiesi, durante la quale i convenuti potranno gustare alcuni assaggi di piatti tipici, sorseggiando ottimo vino locale.

A seguire, a partire dalle ore 21,00, nel cortile d’onore del Castello Ducale, i versi poetici di Gozzano si vestiranno di musica in Idillio, cantata-melologo per pianoforte, archi e voci su testi tratti da “La signorina Felicita” (di Mattia Sebastiano Pauluzzo). Si tratta della prima esecuzione assoluta di un’opera che il Comune di Agliè ha commissionato agli artisti in occasione del Centenario Gozzaniano, come eredità culturale dell’anno di celebrazioni.

A seguire saranno eseguiti anche Trio in sol maggiore e Claire de lune di Claude Debussy.

Al pianoforte suoneranno Paolo Tarizzo (ideatore del progetto) e Giorgia Delorenzi, la voce soprano sarà di Ilaria Zuccaro, quella di baritono di Mattia Salvatore Pauluzzo, che è anche il compositore della cantata-melologo, mentre Giuseppe Locatto sarà al violino e Amedeo Fenoglio al violoncello, tutti sotto la direzione di Andrea Troni.

In caso di maltempo la serata si svolgerà ugualmente, con l’apericena sotto ai Portici ed il Concerto nella Chiesa Parrocchiale.

Sempre il 9 agosto, dalle 15.00 alle 21.00, in Piazza Castello in prossimità dell’Ufficio Turistico, sarà allestito da Poste Italiane lo stand per l’annullo filatelico, con il quale sarà possibile far apporre il timbro realizzato da Poste Italiane per il Centenario della morte di Guido Gozzano su qualsiasi supporto cartaceo e con una selezione di francobolli di rappresentanza della Regione Piemonte. Per l’occasione il Comune di Agliè farà stampare cartoline realizzate dall’illustratrice Debora Grazio, che rappresentano gli scorci più suggestivi del paese e sarà anche possibile acquistare e richiedere l’annullo per le pubblicazioni del Centenario a cura del Comune di Agliè: il libro Farfalle realizzato dalla Scuola Primaria, il catalogo Xilografia: omaggio a Gozzano degli artisti Verna e Schialvino e La bellezza del giorno, drammaturgia inedita con protagonista Gozzano, di Margherita Ortolani che il 23 settembre porterà ad Agliè la performance teatrale con la compagnia Blitz di Palermo.

“La stagione Gozzaniana – dichiara il Sindaco Marco Succio – sta proseguendo nel migliore dei modi, con un crescendo di eventi di diversa natura, tutti caratterizzati dal comune denominatore della promozione territoriale attraverso la valorizzazione della figura del nostro più illustre concittadino del passato, Guido Gozzano. Le manifestazioni del 6 e del 9 agosto rivestono per tutti noi la massima espressione di quello che il Comune di Agliè ha potuto “con le proprie forze” dedicare alla sua memoria. È per me motivo di profonda gratificazione la collaborazione ottenuta dagli Enti facenti parte del Comitato interistituzionale, dalla direzione del Castello Ducale, dalle associazioni locali, con particolare riferimento alla Pro Loco, dagli sponsor e da tutti i partner che hanno voluto contribuire per un risultato che non fosse rivolto solo al 2016, ma che avesse una prospettiva di valorizzazione anche e soprattutto per gli anni futuri.

Inoltre – conclude Succio – dedico una riflessione al fatto che la figura di Gozzano sia risultata a tutti gli effetti un elemento di convergenza anche tra le rappresentanze amministrative interne, che hanno voluto unire le forze nel collaborare per la buona riuscita delle manifestazioni in programma. Voglio pertanto ringraziare tutti i Consiglieri, di maggioranza e minoranza, con particolare riferimento a chi più si sta spendendo in questo frangente, ovvero il Vicesindaco Stefania Chivino, il Consigliere delegato alla cultura Claudia Scavarda e il Consigliere Franco Marchiando.”

www.obiettivonews.it

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here