domenica 16 Maggio 2021
domenica, Maggio 16, 2021
spot_img

CASTELLAMONTE / SPINETO – Uniti per un’unica Banda Giovanile

CASTELLAMONTE / SPINETO – Da quel lontano 1857 di anni ne sono passati tanti … più di cento, anzi, più di centocinquanta, anzi, per la precisione ne sono passati centocinquantanove …

[su_custom_gallery source=”media: 77634″ limit=”100″ link=”custom” width=”730″ height=”120″ title=”never”]GUARDA LE FOTO[/su_custom_gallery]

da quel giorno in cui i musici erano arrivati a così grandi ed irreparabili dissidi da arrivare alla famosa scissione della Filarmonica di Spineto dalla Filarmonica di Castellamonte, rendendo vani tutti i successivi tentativi di riappacificazione.

Negli ultimi anni i percorsi delle due bande musicali si sono spesso riavvicinati e tra i musici si è creata una ottima sintonia e, dopo una serie di vicendevoli inviti musicali ai rispettivi festeggiamenti, (a Castellamonte per il 190°, a Spineto per San Luigi), si sono poste le basi per incontrarsi e ragionare insieme per individuare obiettivi comuni e condivisibili. Non si parla di fusione delle due associazioni, perchè tutte e due vantano una storia antica, autonoma ed autorevole, con tradizioni e patrimoni da custodire e preservare, ma di sviluppare insieme progetti comuni che possano portare ed efficienze economiche e miglioramento dei servizi.

Dopo un preliminare incontro di fine giugno svoltosi alla Casa della Musica di Castellamonte, i direttivi delle due realtà si sono nuovamente dati appuntamento per giovedì 07 luglio alla Casa della Musica di Spineto dove hanno ragionato a lungo giungendo ad un programma condiviso incentrato soprattutto sull’insegnamento della musica ai giovani.

La direttrice didattica Chiara Pollino ha illustrato i risultati raggiunti dal progetto del 5xmille nelle scuole comunicando con grandissima soddisfazione che con il nuovo anno scolastico il progetto verrà esteso alle scuole elementari di Spineto e di Colleretto Castelnuovo e alla scuola materna sempre di Colleretto. La direzione didattica e le maestre hanno accolto con grande entusiasmo questo ulteriore impegno della Scuola di Musica di Castellamonte che affiancherà all’ormai noto maestro Bruno Lampa e ad Emanuele Fontan anche altri insegnanti specializzati quali Alessandra Berardi, Cristina Pedroli e Fabio Berta. Si dovrebbero così raggiungere gli 850 bambini coinvolti dal progetto … un numero che inizia ad essere veramente importante e che fa ben sperare per il futuro musicale di questo territorio.

Ed è proprio per questi futuri potenziali musicisti che le due filarmoniche di Castellamonte e di Spineto hanno voluto unire le forze e le sedi, per proporre corsi di musica con maggiore scelta di orari, di luoghi, di insegnanti, coordinandosi anche e soprattutto per la crescita di una unica grande banda giovanile comune, proseguendo il cammino già intrappreso dalla neo-nata Junior Band, che verrà aperta a tutti gli allievi dei corsi tenuti presso le due scuole di musica. I due direttivi, presieduti da Giacomo Spiller e Costante Antonietto, hanno condiviso anche gli aspetti più operativi dei corsi, condividendo orari e costi, nella provata e dimostrata consapevolezza che quanto pagato dagli allievi andrà a coprire solo in parte i compensi degli insegnanti e delle spese vive delle sedi. Si tratta per tutte e due le associazioni di un importante investimento per il futuro, una scommessa sul valore della cultura, sulla conservazione delle tradizioni, sull’importanza di offrire alle nuove generazioni esempi di serio impegno comune e di gioiosa allegria condivisa.

Le due associazioni si augurano vivamente che la gente doni a questo progetto il 5 e il 2 x mille, ma soprattutto che le istituzioni, in primo luogo il Comune di Castellamonte, trovino le risorse economiche per sostenere concretamente queste importanti iniziative che stanno creando uno straordinario fenomeno di avvicinamento sociale dell’intera popolazione cittadina, che sempre più spesso si trova a condividere momenti di spettacolo e di aggregazione proprio grazie a questi progetti musicali rivolti ai bambini.

Con la speranza che anche altre realtà del territorio, associazioni o imprese, vogliano e possano sostenere questo progetto … i due direttivi hanno “deposto le armi”, mettendo da parte campanilismo, gelosie e rivalità per sottoscrivere questo progetto comune, dando un fortissimo messaggio al territorio… la cultura può crescere e cresce bene se e solo se chi la promuove mette al centro di tutto il bambino, i suoi interessi, il suo futuro… e la musica….

Per tutti gli approfondimenti: www.obiettivonews.it

 

[su_custom_gallery source=”media: 74507″ limit=”100″ link=”custom” width=”730″ height=”100″ title=”never”]GUARDA LE FOTO[/su_custom_gallery]

 

[su_custom_gallery source=”media: 77377″ limit=”100″ link=”custom” width=”730″ height=”100″ title=”never”]GUARDA LE FOTO[/su_custom_gallery]

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img