BIELLA / RALLY – Sarà il giro di boa del Campionato Italiano Rally Auto Storiche il 6° Rally Lana Storico che si correrà dal 24 al 26 giugno prossimi a Biella.

Mentre si avvicina il giorno di apertura ufficiale delle iscrizioni, BMT Eventi e Veglio 4×4 stanno perfezionando gli ultimi dettagli della tre giorni in cui rally, regolarità sport ed all stars saranno impreziositi dal World Stratos Meeting organizzato da Zenith Watches, evento che porterà a Biella – una quarantina quelli confermati – di esemplari della berlinetta Lancia nel quarantesimo anniversario della prima vittoria del Campionato del Mondo Rally, avvenuta appunto nel 1976.

Il sito ufficiale rallylanastorico.it è in fase di aggiornamento e a giorni saranno disponibili lana_02 (Rid)oltre al programma ufficiale, anche la tabella tempi e la cartina; proprio da questi ultimi due documenti si potranno scoprire le novità dell’edizione 2016 tra le quali spicca il sensibile taglio del chilometraggio dei trasferimenti, circa cento chilometri in meno per un totale che scende sotto i quattrocento del percorso totale, senza andare ad intaccare quello delle prove speciali; i tratti cronometrati saranno dieci in tutto, cinque da ripetere, per 115 chilometri. Rispetto allo scorso anno viene proposta la nuova “Noveis” che va a prendere il posto della “Zubiena” e la “Baltigati” grazie al ripristino integrale della strada a seguito della frana verificatasi in passato, sarà allungata a 13,03 chilometri.

Lo snellimento del percorso e la prima giornata di gara più lunga rispetto alla seconda porteranno anche ad agevolare il rientro post gara di piloti e team che sarà particolarmente gradito a quelli provenienti da fuori regione, visto che la prima vettura concluderà il rally alle 14.30 di domenica.

Quinto dei nove appuntamenti del CIR Autostoriche, il Rally Lana aprirà a tutti gli effetti il secondo girone di gare assegnando punti importanti per la massima Serie nazionale; dalle tecniche e spettacolari prove speciali del biellese usciranno anche i nomi dei vincitori della tappa valevole per il Trofeo A112 Abarth, della Michelin Historic Cup e del Memory Fornaca; numerosi saranno anche gli iscritti al Campionato Piemonte Valle d’Aosta per i quali il “Lana” è tappa imperdibile e ulteriore sfida interesserà gli equipaggi biellesi che si impegneranno per la conquista del Trofeo Meme Gubernati. Appuntamento da non perdere anche per i praticanti della regolarità sport che si svolgerà in coda al rally sul medesimo percorso e grazie alla categoria “all stars” i possessori di auto del periodo 1958 – 1990 in configurazione rally avranno la possibilità di sfilare lungo le dieci prove speciali senza doversi confrontare col cronometro.

Per tutti gli approfondimenti: www.obiettivonews.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here