spot_img
martedì 21 Settembre 2021
martedì, Settembre 21, 2021

AUSTRIA – Controlli al Brennero; rete lunga 370 metri

AUSTRIA – L’Austria va avanti con il suo piano che preve controlli al Brennero, attraverso una rete di 370 metri.

“Si tratta di una normale rete e non di un filo spinato. – spiega il Capo della Polizia tirolese Helmut Tomac – Sarà allestita solo se necessario in caso di massiccio arrivo di migranti, sarà “attaccata” solo in caso di bisogno.

In servizio ci saranno 250 poliziotti e “in caso di necessità saranno inviati anche soldati, ma la decisione spetterà al ministero della Difesa”. Non solo: le autorità austriache chiedono anche di poter effettuare controlli sui treni e sulla strada già sul territorio italiano. Tra le misure spicca quella che prevede la dichiarazione di stato d’emergenza quando l’ordine pubblico e la difesa della sicurezza non possono essere più garantite a causa di un alto flusso di profughi. In questo caso a nessun migrante viene più permesso l’ingresso, le richieste di asilo possono essere rifiutate ai confini e i profughi rispediti in Paesi confinanti considerati sicuri.

Al piano austriaco arriva l’altolà del presidente del consiglio italiano: “L’ipotesi di chiudere il Brennero è sfacciatamente contro le regole europee, oltre che contro la storia, contro la logica e contro il futuro”, scrive il premier Matteo Renzi. Anche, secondo il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, quello che accade al Brennero “è inaccettabile perchè non soltanto è contro le regole dell’Unione Europea sulla libera circolazione ma è contro la logica e il buonsenso: siamo al minimo storico nei flussi di attraversamento tra Italia e Austria. Il nostro compito è convincere i nostri partner austriaci dell’insensatezza dei loro comportamenti”

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img