giovedì 13 Maggio 2021
giovedì, Maggio 13, 2021
spot_img

IVREA – A partire da sabato sarà aperta l’area sgambamento cani a Bellavista

IVREA – E terminata la realizzazione dell’area sgambamento cani a Bellavista. Come spiegano gli Assessori Giovanna Codato ed Enrico Capirone “il progetto rientra nell’ambito del patto di valorizzazione del quartiere Bellavista, sottoscritto lo scorso autunno con le associazioni del quartiere Bellavista e che vede come capofila l’Associazione Bellavista Viva”.

Sono numerose le società coinvolte nel patto di valorizzazione: Società Scacchistica dilettantistica eporediese, Associazione Eporediese sport della mente, Associazione musicale il Tabàss, Associazione Krav Maga Ivrea A.S.,Gruppo di pittura Franco Pinna, Gruppo Ballo terza età, Laboratorio di scultura su legno e pietra “Bellavista”, Disleporedia associazione di volontariato, Corale polifonica “Sacro Cuore di Gesù”, Università della terza età, Associazione AS Bellavista calcio, Associazione canavese volley, Centro incontro anziani di Bellavista Ivrea per la manutenzione e la valorizzazione degli spazi collettivi e di verde pubblico di fruizione collettiva e A.N.P.A.V. Associazione nazionale protezione animali per la vita Ivrea”.

“Sarà l’A.N.P.A.V. in particolare, al cui presidente Ferrentino sono state consegnate le chiavi in questi giorni, a curare l’area destinata allo sgambamento cani a seguito della sottoscrizione di un apposito impegno” spiega ancora Codato.

“Questa è solo una delle azioni già attivate e che rientrano nell’ambito del patto di valorizzazione insieme al comodato d’uso per la gestione del centro civico e il patto per la manutenzione e cura del verde”, ricorda Capirone, che aggiunge come il patto preveda “nello specifico azioni per l’animazione degli spazi pubblici, in particolare rivolta ai giovani, la rivitalizzazione del ruolo socializzante di tutta l’area per favorire l’integrazione intergenerazionale, multiculturale e la civile convivenza con i conduttori di cani, progetti di cura delle strutture e degli arredi, anche attraverso iniziative di autofinanziamento”.

L’area sarà fruibile a partire da sabato 23 aprile pomeriggio e rimarrà aperta anche nelle ore serali

“Un particolare ringraziamento per la collaborazione all’iniziativa va all’Anpav – conclude Codato – che ci ha permesso di avviare questa prima sperimentazione che, se i cittadini apprezzeranno e si rivelerà utile, potremo valutare di attivare anche in altri quartieri”.

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img