mercoledì 4 Agosto 2021
mercoledì, Agosto 4, 2021
spot_img

CASTELLAMONTE – CASO ROSBOCH: DEFILIPPI NON CAMBIA VERSIONE

CASTELLAMONTE – Nuovo interrogatorio, oggi, di fronte al Procuratore Capo Giuseppe Ferrando, ad Ivrea, per Gabriele Defilippi, accusato, insieme al suo complice Roberto Obert, dell’omicidio di Gloria Rosboch, insegnante di Castellamonte.

In questo secondo interrogatorio, Defilippi, accompagnato dall’Avvocato, ha parlato dell’incidente d’auto avvenuto l’11 gennaio, del sopralluogo effettuato alla discarica di Rivara, dove è stato trovato il corpo di Gloria Rosboch, e di ciò che è avvenuto all’insegnante.

Per tutto l’interrogatorio ha proseguito a sostenere la versione che ha esposto fin dall’inizio, ossia di non essere stato lui a strangolare la professoressa. Anche in questo secondo confronto si è mostrato affranto e sofferente per tutto il tempo.

Mercoledì prossimo si terrà l’interrogatorio di Caterina Abbattista, che potrebbe essere determinante per fare luce sulla faccenda. Intanto proseguono le indagini: nei prossimi giorni verranno effettuate le analisi sul Dna recuperato sulla Renault Twingo di proprietà di Roberto Obert.

Si aggrava, inoltre, la posizione di Efisia Rossignoli, 44 anni di San Giusto, che nel 2014 telefonò a Gloria Rosboch fingendosi della banca, in modo da spingerla alla consegna del denaro a Defilippi. Rossignoli potrebbe essere collegata al delitto.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img