Incontro per Voi lettori nuovamente il dottor Stefano Tassiello che, stavolta ci vuol dire alcune cose circa la bellezza e la felicità. 

Leggevo che un italiano su dieci non può sorridere serenamente per la mancanza di almeno un dente. Cosa puoi dirci al riguardo? 

Sicuramente fatta eccezione per i denti da latte la perdita di uno o più denti è un evento tassiellotraumatico, percepito come causa di grave disagio (equiparato alla perdita dei capelli) e come barriera all’accettazione dell’altro/del partner “meglio con qualche ruga in più che con un dente in meno”. Tuttavia, perdere i denti non è semplicemente un insulto all’estetica del sorriso e all’armonia d’espressione del volto. La caduta di uno o più denti non va trascurata poiché il più delle volte nasconde altri problemi di salute. interpretare i segnali che l’organismo ci invia  è importante per intervenire prontamente, anticipando eventuali complicanze future.

La bellezza può iniziare da un bel sorriso, cosa possiamo fare allora perché  un sorriso sia accattivante? 

Direi che la definizione di un bel sorriso si concretizza attraverso un’analisi globale del viso e della bocca, in relazione ad uno studio morfologico e alle proporzioni rapportato alla personalità del paziente ed al suo benessere psicofisico.  Ciò che caratterizza la bellezza di un sorriso è determinata anche dalla perfetta integrazione con il carattere e personalità del soggetto.

Come può un dentista contribuire a rendere felice una persona?

Il dentista può progettare e realizzare un sorriso ideale costruito su misura. Nella pianificazione estetica è possibile che siano coinvolte branche diverse come l’ortodonzia, protesi e faccette estetiche, il rimodellamento dentale, lo sbiancamento dentale, la chirurgia gengivale, la chirurgia ortognatica, la chirurgia estetica, il bonding e molte altre, allo scopo di soddisfare le singole esigenze estetiche

Una buona masticazione è garanzia di benessere. Cosa possiamo fare per masticare bene?

Di sicuro quando il cibo è ben masticato, le sostanze nutritive in esso contenute, sono più facilmente assimilabili e di conseguenza siamo in grado di trarre un maggior nutrimento da quello che mangiamo. Alcuni alimenti, come ad esempio le noci, non possono essere sminuzzate completamente nello stomaco, quindi, per assimilare meglio questi cibi dobbiamo masticarli accuratamente. Mantenere i propri denti in ottimo stato con controlli e cure regolari è una garanzia per mantenere il  benessere psicofisico e ci consente, inoltre, di  gustare quello che mangiamo e di sentirci quindi soddisfatti

“A tavola non si invecchia”, si dice. Ma se i denti sono sensibili o danneggiati, un dentista può aiutare i pazienti a migliorare e rendere più piacevole un bel momento come quello in cui si mangia?

Sicuramente l’obiettivo del nostro lavoro è migliorare lo stato di salute  e prevenire tutte quelle patologie che portano i nostri pazienti ad evitare determinati cibi e, fondamentalmente, ad avere il classico “mal di denti” che impedisce qualsiasi contatto col cibo.

Il primo rimedio è sicuramente quello di effettuare un’adeguata prevenzione con igiene orale quotidiana e professionale (IOP) nello studio una volta ogni 6 mesi,  questa si compone di tutte quelle manovre o procedure per ripristinare le condizioni di pulizia e salute dei denti, delle gengive e di tutto il cavo orale in generale, eseguite da un professionista abilitato. Stando costantemente sotto controllo sicuramente non andremo incontro a spiacevoli incidenti e potremmo gustarci appieno sempre un momento piacevole come quello dei pasti.

Ho notato in sala d’ attesa che i tuoi pazienti vengono da te fiduciosi e a volte allegri. Questo perché hanno fiducia di te? Perché dai gioia al prossimo? 

Di sicuro molti sono pazienti di vecchia data, mi conoscono bene e conoscono lo studio  e tutto lo staff. Cerchiamo di avere un rapporto che sia al tempo stesso professionale, ma  anche amichevole perché le persone si devono sentire accolte e a proprio agio come se stessero a casa propria. Questo è l’unico modo per permettere di superare un momento critico come quello delle cure odontoiatriche che è uno scoglio quasi insormontabile che ha segnato molti nella propria esistenza

Ti chiedono mai, i tuoi pazienti di restituire loro un sorriso tutto nuovo?

Sì sempre, insieme alla cura della funzionalità della bocca cerco di dedicarmi molto al fattore estetico. Tutti voglio un bel sorriso per cui far tornare a sorridere e masticare, è la nostra priorità

Quanto i denti curati contribuiscono a rendere felice una persona?

Direi che la felicità dipende da tanti fattori personali, ma se noi riusciamo a rendere felice per quello che possiamo una persona, penso che non c’è niente di più bello. Per cui consiglierei di recarsi  spesso dal dentista per migliorare l’estetica e la funzionalità, se venite da me meglio ancora.

Tu sei felice? 

Sì sono felice e faccio con passione un lavoro che mi piace.

Alessandra Hropich

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here