Il car sharing di Bollorè a Indianapolis

BAIRO – Quattrocento vetture e 700 colonnine entro 3 anni, con un investimento complessivo di 13 milioni di euro.

È questo l’obiettivo del piano sulla produzione dell’auto elettrica, presentato da Maria Bollorè,

Il car sharing di Bollorè a Indianapolis
Il car sharing di Bollorè a Indianapolis

in un convegno al Politecnico.

Torino è la prima città d’Italia scelta dal gruppo Bollorè per lanciare il car sharing elettrico, dopo Parigi, Lione, Bordeaux e Indianapolis. Poi entro quest’anno è previsto lo sbarco a Londra.
La produzione sarà effettuata nello stabilimento di Bairo, che era della Pininfarina, e in uno stabilimento francese.

“La partenza del Car Sharing a Torino – dichiara Claudio Chiarle, Segretario Generale della FIM CISL Torino e Canavese deve essere accompagnata dalla produzione in serie dell’auto elettrica a Bairo. Occorre consolidare la presenza di Bollorè in Italia e questo può avvenire solo con l’acquisto dello stabilimento canavesano. Questo – conclude – consentirebbe anche di assumere manodopera a partire dai lavoratori ex De Tomaso.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here