TORINO – Lanciavano sassi contro le auto di passaggio probabilmente utilizzando delle fionde, i ragazzini del campo rom di Corso Unione Sovietica 655.

Per approfondire quanto denunciato da diverse vittime, i Carabinieri della Compagnia Torino TORINO-SASSIMirafiori, in collaborazione con i militari dei 1° Reggimento Piemonte,  hanno eseguito una decreto di perquisizione emesso dalla Procura dei Minori al campo nomadi di corso unione sovietica 655. L’attività ha permesso ai militari di denunciare Giuseppe T., 44 anni, perché trovato in possesso di 4 targhe contraffatte e 2 pistole giocattolo  ma prive di tappo rosso.

È stata rinvenuta, in un altro modulo abitativo, la fionda in legno con elastici, probabilmente  in uso a due minorenni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here