AGLIÈ – È stato arrestato dai carabinieri della Stazione di Agliè F.A., il giovane eporediese che lo scorso 12 dicembre ad Agliè, Cascina Luisette, ferì gravemente una coppia di coniugi cinesi, a seguito di una lite scoppiata per futili questioni di vicinato.

Il litigio era scaturito dal fatto che il giorno precedente, l’11 dicembre, la donna cinese aveva AGLIE-1steso i panni su uno stendibiancheria, posizionandolo nel cortile esterno di uso comune, utilizzato anche come area di parcheggio. Questo aveva infastidito F.A. e la sua fidanzata, che lamentavano così di non poter parcheggiare la loro auto. Il giorno dopo, la discussione e la colluttazione. F.A. si sarebbe scagliato violentemente contro i coniugi, dapprima colpendo con un bastone sulla spalla e sulla schiena il marito con violenza tale da rompere il bastone e poi colpendo con un pugno al volto la coniuge cinese, procurandole la rottura del setto nasale e lesioni ad un occhio, tanto da farla svenire.

Al loro arrivo, i militari delle Stazioni carabinieri di Agliè e San  Giorgio Canavese trovarono i due coniugi, entrambi quarantenni, a terra sanguinanti. Marito e moglie furono costretti a ricorrere alle cure dell’ospedale di Cuorgnè e poi a Le Molinette di Torino, dove furono entrambi ricoverati e riportarono rispettivamente 60 giorni e 35 giorni di prognosi.

Le indagini dei militari dell’Arma, dirette dal P.M. dott. Giuseppe Drammis della Procura di Ivrea, hanno consentito in breve tempo di ricostruire la vicenda e di raccogliere gravi indizi di colpevolezza a carico di F.A.. Nei suoi confronti il Gip di Ivrea, dott.ssa Stefania Cugge, ha emesso una ordinanza che dispone la misura cautelare degli arresti domiciliari, eseguita venerdì mattina dai carabinieri di Agliè.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here