CANAVESE – La Prevenzione del tumore al seno e lo “stato dell’arte” degli screening mammografici: un argomento di grande attualità scientifica , che le ASL TO3 di Collegno e ASL TO4 di Chivasso hanno deciso per il secondo anno di affrontare insieme .Locandina-ASL-TO4 (Rid)

Infatti sabato 12 marzo ( ore 9,00 sala consiliare di Collegno Via Torino 9) in occasione della festa della donna si terrà la Conferenza Interaziendale organizzata congiuntamente dalle 2 ASL dal titolo “ La prevenzione del tumore al seno: con lo screening mammografico la vita è più rosa”. Si tratta di un’niziativa di informazione pubblica, aperta a tutti, organizzata in collaborazione con la Lega Italiana per la lotta contro i tumori (LILT) con il patrocinio dei Comuni di Collegno, Grugliasco, Rivoli, Rosta e Villarbasse.

Un incontro ricco di spunti interessanti che verrà aperto dai Direttori Generali dell’ASL TO3 Dr. Flavio Boraso e dell’ASL TO4 Dr. Lorenzo Ardissone ; moderatori i rispettivi Direttori Sanitari Dr.ssa Monica Rebora e Dr. Giovanni La Valle.

La giornata si apre con informazioni sugli screening mammografici in corso, in particolare sulla loro efficacia preventiva che negli anni ha consentito di scoprire sempre più precocemente i tumori; verrà analizzato il lavoro svolto in questi anni ed analizzati i risultati raggiunti (a cura di Senologi e Radiologi delle ASL TO3 e TO4 e Città della Salute), e verranno confrontate le esperienze parallele condotte nelle ASL TO3 e T04, due Aziende nelle quali in questi anni si è investito molto nei programmi di Prevenzione Serena attivando preziose sinergie professionali che verranno ulteriormente sviluppate nel 2016.

A seguire l’esperienza ed il lavoro raccontato dagli specialisti appartenenti alle equipes multidisciplinari coinvolte nel percorso di diagnosi e di cura delle pazienti, dall’area chirurgica al ruolo dell’anatomo patologo, del radiologo e del radioterapista,, dall’esperienza degli oncologi al sempre maggiore coivolgimento della figura dello Psicologo, fino al ruolo determinante di affiancamento e sostegno svolto dal volontariato, il tutto con al centro la paziente.

boraso (Rid)“E’ ormai dimostrato che promuovere e sviluppare sempre più i programmi di screening consente di salvare un numero crescente di pazienti” sottolinea il dr. Flavio Boraso Direttore Generale dell’ASL TO3 “ questo ci induce a potenziare pur compatibilmente con le risorse a disposizione questi servizi, a migliorare i percorsi diagnostici coinvolgendo in modo integrato tutte le professionalità necessarie e sviluppare sinergie con Aziende vicine come nel caso dell’ASL TO4 con cui da un anno abbiamo instaurato una preziosa collaborazione che potenzieremo ulteriormente”.

Oggi infatti proprio anche grazie ai programmi di screening e diagnosi precoce riescono a guarire l’85% delle donne che si ammalano di tumore al seno ( 30 mila in Italia ogni anno) . Sabato 12 marzo sarà un’occasione per fare il punto della situazione e prospettare ogni possibile miglioramento nell’efficacia dei programmi di prevenzione.

“Ormai è riconosciuto il valore strategico della prevenzione – commenta il dr. Lorenzo ardissone (Rid)Ardissone, Direttore Generale dell’ASL TO4 – e il nostro impegno è continuo nel potenziamento dello screening mammografico. Ma disporre di un servizio di qualità richiede anche di farlo conoscere alle utenti che lo devono «sfruttare». E il nostro impegno, in questo caso, è potenziato dall’alleanza con l’ASL TO3. Una partnership che rappresenta un piccolo esempio della collaborazione tra Aziende richiesta dalla Regione Piemonte a vantaggio dell’omogeneità del servizio sanitario offerto ai cittadini”.

Nei percorsi di screening e di diagnosi precoce si affianca alle ASL la Lega Tumori, prezioso sostegno divulgativo e concreto grazie alla presenza del proprio volontariato, presente all’incontro di sabato con la Presidente Provinciale Donatella Tubino.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here