CANAVESE – Si è conclusa oggi nel Canavese la XVII edizione de “Un Dono per tutti”, la manifestazione per il sociale, che ha coinvolto quest’anno sei comuni piemontesi.UN DONO PER TUTTI 2016 (Rid)

9000 doni raccolti nelle diverse date, 5 associazioni no profit coinvolte, una grande festa di chiusura in contemporanea a Ozegna, Barbania e Favria, oltre 300 bambini delle scuole materne, primarie e medie dei tre comuni.

Si è concluso oggi, giovedì 25 febbraio, in un clima di festa, il grande evento per il sociale “Un Dono per tutti”, organizzato ogni anno da Centrale del Latte di Torino con il coinvolgimento di più città piemontesi e delle più importanti associazioni no profit del territorio.

UN DONO PER TUTTI 2016_3 (Rid)“Un Dono per Tutti” è un’importante manifestazione che, oltre a regalare momenti di animazione e spettacoli gratuiti durante il periodo natalizio in gran parte del Piemonte (quest’anno a Torino, Vercelli, Asti Cuneo e nei comuni del canavese), raccoglie, con l’aiuto delle famiglie più sensibili, giocattoli che poi vengono distribuiti dalle associazioni benefiche partner (quest’anno Casa U.G.I., Croce Verde di Asti, Sermig e Protezione Civile).

Dall’edizione del 2014, l’evento è proseguito con la piantumazione dell’abete utilizzato presso un Comune partner dell’iniziativa (Feletto). Quest’anno gli abeti in via Lagrange a Torino addobbati per la manifestazione natalizia erano tre e quindi la cerimonia di piantumazione ha interessato i tre comuni di Ozegna, Barbania e Favria nel Canavese che hanno regalato oggi per l’occasione una lunga giornata di festa, coinvolgendo in contemporanea i bambini delle scuole, le loro famiglie e i rappresentanti delle amministrazioni comunali e della Protezione Civile.

La giornata conclusiva ha visto protagonisti oltre 300 bambini in due diversi Comuni che UN DONO PER TUTTI 2016_2 (Rid)con canti e recite hanno caratterizzato in contemporanea questa grande festa di chiusura alla presenza di tutti i soggetti coinvolti ad iniziare dai Comuni, e le principali associazioni no profit che hanno contribuito ad organizzare questo importante evento per il sociale.

Cosi ha commentato Marco Luzzati direttore Commerciale della Centrale del Latte di Torino “Ci fa piacere constatare che la manifestazione cresca di anno in anno coinvolgendo sempre più nuove realtà cittadine mosse dal nostro stesso intento benefico. La grande partecipazione a questo progetto per il sociale è un segnale dello stretto legame che unisce Centrale del Latte di Torino e tutto il territorio piemontese”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here